histats.com
lunedì, Settembre 27, 2021
Pubblicità
HomeInfermieriRinnovo contratto Infermieri, Ostetriche, Professioni Sanitarie e Oss. Il 5 agosto incontro...

Rinnovo contratto Infermieri, Ostetriche, Professioni Sanitarie e Oss. Il 5 agosto incontro in Aran.

L’Aran ha convocato i sindacati firmatari del precedente CCNL per il 5 agosto 2021. In gioco i nuovi contratti per Infermieri, Ostetriche, Oss e Professioni Sanitarie.

Si sta per aprire un anno di nuovo rinnovi contrattuali nella sanità pubblica. Interessati Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche, Professioni Sanitarie e Operatori Socio Sanitari.

I principali sindacati firmatari del passato Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) sono Stati convocati a Roma, presso l’Aran, per discutere delle possibili novità future.

Tra le altre si pensa a (miseri) aumenti stipendiali, che nulla hanno a che vedere con il valore reale delle professioni sanitarie e socio sanitarie interessate.

Si parla di circa 60-90 euro mensili lordi sul nazionale, che poi dovranno essere ricalibrati in sede di contrattazione locale.

Ovviamente l’Aran ha pensato bene di convocare le sigle sindacali in pieno agosto, stranamente alla vigilia delle elezioni amministrative e delle elezioni dei Rappresentanti Sindacali Unitari (RSU). In Italia si sa che le peggiori “porcate” politiche avvengono sempre in estate e specialmente in agosto. Sarà questa volta anche il caso del CCNL del Comparto Sanità? Vedremo, intanto continueremo ad informarvi sulle novità pre e post incontro-Aran, onde evitare spiacevoli sorprese dell’ultimo momento.

Prende il via, quindi, la trattativa riguardante il CCNL Comparto Sanità 2019-2021.

Per la parte la parte economica, per il Comparto Sanità è stato stanziato poco più di 1 milardo di euro a decorrere dal 2021, mentre per gli arretrati, ci sono rispettivamente 301 milioni di euro per il 2019 e 466 milioni di euro per il 2020, come riferivamo in precedenti servizi.

A quanto si è capito il calcolo pro-capite equivale ad un aumento lordo di 90 euro mensili, ai quali vanno ad aggiungersi i 335 milioni di euro stanziati per l’indennità di specificità infermieristica, previsti dalla legge 178/2020.

Vi terremo aggiornati, durante il corso della trattativa, su tutte le novità.

Ai sindacati chiediamo, almeno per una volta, di rappresentare i lavoratori e non solo il Governo Centrale e le aziende sanitarie, che dovrebbero essere la controparte.

Vedremo cosa accadrà, intanto vigileremo!

Dott.ssa Francesca Ricci
Francesca Ricci è una web-writer esperta in ambito sanitario. Da anni si occupa di questioni sociali, politica ed economia.
RELATED ARTICLES

3 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394