Pubblicità

Nelle Marche si sono appena uniti in matrimonio Veronica e Fabio. Lei Infermiera, lui imprenditore. Ecco la storia di questi due sposi ai tempi del Covid.

Veronica e Fabio hanno appena coronato nelle Marche il loro sogno d’amore. Si sono uniti in matrimonio con rito civile dopo 13 anni di fidanzamento. Lei è ‘Infermiera presso l’Istituto Nazionale di Riposo e Cura per Anziani (INRCA) di Ancona, lui è imprenditore in un’azienda a carattere familiare nell’agro di Bivio Cascinare (FM). Entrambi hanno 31 anni.

Si sono detti il fatidico “SI” presso la Villa Gazzani a Civitanova Marche nel pieno rispetto delle norme anti-Coronavirus. Lei vestita verde acqua, lui di blu. Ad officiare il rito è stato il sindaco Alessio Terrenzi.

Si sono conosciuti grazie ad amici in comune. Lui ha rubato il numero di cellulare di Veronica dalla rubrica di un coetaneo e l’ha contattata. Di là è nato l’amore, l’Amore con la A maiuscola, quello che oggi li ha portati ad iniziare una nuova vita in comune, a metter su famiglia, a progettare un futuro fatto di affetto, condivisione e perché no di tanti, ma tanti, tanti figli.

Veronica durante tutto il periodo della Pandemia da Coronavirus ha lavorato in prima linea contro il Covid-19, mettendo a disposizione tutta la sua esperienza e tutta la sua bravura come professionista sanitaria.

Fabio l’ha sempre sostenuta, convinto che avesse le capacità per fare sempre meglio. Durante le sue assenze lavorative lui si dedicava all’azienda di famiglia (calzaturificio “Tiziano Fratini“) e quando poteva anche alla sua passione di sempre: l’agricoltura e la cura del suo orticello.

La loro relazione non ha subito contraccolpi nemmeno per la lontananza. Lei, infatti, ha lavorato per un paio di anni presso l’OspedaleSanta Maria della Scaletta” di Imola, dove si è fatta apprezzare in Lungodegenza. Poi è riuscita a riavvicinarsi nel 2017 al suo Fabio e da allora gli ha promesso di non separarsi mai più da lui.

Non possiamo che augurare ai due freschi sposini tanta felicità e una lunga vita insieme.

Auguri da parte di tutta la redazione di AssoCareNews.it.