Emanuela, Infermiera, morta 42 per un probabile infarto. Piange la comunità professionale.
Emanuela, Infermiera, morta 42 per un probabile infarto. Piange la comunità professionale.
Pubblicità

Viveva e lavorava in Friuli Venezia Giulia. A nulla sono serviti i soccorsi.

Emanuela era iscritta all’Ordine degli Infermieri di Catania, nella sua Sicilia, dove era nata 42 anni fa. Si tratta della collega Emanuela Pappalardo che è improvvisamente scomparsa dopo un imprevedibile malore. C’è chi parla di arresto cardiaco, chi di ictus, chi di aneurisma. Qualsiasi sia la causa della morte non importa, la certezza è che mancherà e tanto a tutti i suoi affetti.

Emanuela abitava a Latisana in Friuli Venezia Giulia (in provincia di Udine). Il cedesse, a quanto pare, è avvenuto nella sua abitazione mentre era a riposo dal lavoro. Originaria di Catania, dove è nata nel 1977, lavorava come Infermiera presso il nosocomio della cittadina (Bassa Friulana). I colleghi che la conoscevano parlano di infarto e di successivo arresto cardiaco. Sarà probabilmente l’autopsia, se disposta, a sentenziare la causa del trapasso terreno.

Quel che invece risulta essere certo è che quella che viene descritta come una brava collega non c’è più.

A nulla è servito l’intervento di Infermiere e Medico del Servizio 118. Giunti in loco con l’automatica non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Ora tutta l’Opi di Catania la piange.

La Redazione di AssoCareNews.it si stringe attorno alla famiglia della collega per la grave perdita.