Concorso Infermieri ESTAR Toscana: al via le domande!

Concorso Infermieri Firenze: ecco il Bando!

Indetto per assumere n.2 unità a tempo indeterminato, ma in realtà saranno centinaia le chiamate al ruolo.

Indetto pubblico Concorso per Infermieri presso l’ESTAR Toscana. Il bando reca la delibera 204 del 21 maggio 2019 ed è stato pubblicato sull’albo pretorio dell’Azienda sanitaria toscana. ESTAR è Ente di Supporto Tecnico Amministrativo della Regione Toscana a cui è conferita, secondo quanto previsto dalla LRT 40/2005 e s.m.i, la funzione di espletare procedure unificate per il reclutamento di personale presso le Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale.

Seguite il concorso sul nostro gruppo Facebook!

In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale di ESTAR (da rendere pubblica), esecutiva ai sensi di legge, è indetto un concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per la copertura di n. 2 posti a tempo indeterminato nel profilo di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere.

I vincitori verranno assuntoi dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Senese.

Ma la graduatoria sarà utilizzata da tutte le Aziende ed Enti del Servizio sanitario della Regione Toscana secondo il loro fabbisogno nei tre anni di validità della stessa.

Le modalità di espletamento della presente procedura sono stabilite dai DD.PP.RR. n. 761/1979, n. 487 del 09/05/1994, n. 445 del 28/12/2000, n. 220 del 27/03/2001, dalla Legge n. 127 del 15/05/1997, dai DD.Lgs. n. 165 del 30/03/2001 e ss.mm.ii., n. 150 del 27/10/2009, dal D.Lgs. n. 82 del 2005 artt. 1 c.1 e 64 e 65, dalla L.R.T. n. 40 del 24/02/2005 e ss.mm.ii., nonché dal “Regolamento per la Gestione delle procedure concorsuali/selettive per il reclutamento del personale delle Aziende Sanitarie e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Toscana”, approvato con deliberazione del Direttore Generale n.154 del 6/4/2016 per quanto compatibile con il presente bando.
A norma dell’art. 7, comma 1, del D. Lgs. 30.03.2001, n. 165 e s.m.i. è garantita pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed al relativo trattamento sul lavoro.
Al personale assunto è attribuito il trattamento economico e giuridico previsto dal CCNL Area Comparto del SSN e dalla normativa vigente al momento dell’assunzione.

Seguite il concorso sul nostro gruppo Facebook!

Riserve dei posti.

Ai sensi degli artt. 678, comma 9 e 1014 – commi 3 e 4 – del D.Lgs. n. 66 del 15.03.2010 e s.m.i. “Codice dell’ordinamento militare”, essendosi determinato un cumulo di frazioni di riserva pari / superiore all’unità, n.1 posto a concorso è riservato prioritariamente a volontari delle FF.AA. Nel caso non vi sia un candidato idoneo appartenente ad anzidetta categoria il posto sarà assegnato ad altro candidato utilmente collocato in graduatoria.

Potranno essere applicate, in base alle percentuali previste dalla normativa vigente, nell’utilizzo della graduatoria le riserve previste, da parte delle Aziende o Enti del S.S.R.T. che ne faranno richiesta, in base alle seguenti disposizioni di legge:

– D.Lgs. 165/2001 art. 35 comma 3 bis, oltre ad altra normativa di eventuale stabilizzazione;

– Legge n. 68 del 12/03/1999 e ss.mm.ii. «Norme per il diritto al lavoro dei disabili»: i candidati, appartenenti alle categorie protette, per usufruire del beneficio di cui trattasi, dovranno attestare di essere iscritti nello specifico elenco istituito presso gli uffici competenti e di trovarsi in stato di disoccupazione alla data di scadenza del presente bando.

Idoneità fisica all’impiego. L’accertamento della idoneità fisica all’impiego – con la osservanza delle norme in tema di categorie protette – é effettuato, a cura dell’Unità sanitaria locale o dell’azienda ospedaliera, prima dell’immissione in servizio. Data la natura dei compiti per i posti a concorso, agli effetti della Legge 28/03/1991, n. 120, la circostanza di essere privo di vista costituisce motivo sufficiente per escludere l’idoneità fisica per l’ammissione all’impiego

  • Laurea triennale in Infermieristica, ovvero Diploma universitario di Infermiere, conseguito ai sensi dell’articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni,
    ovvero Diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento, riconosciuti equipollenti/equiparati, ai sensi delle vigenti disposizioni, al diploma universitario di Infermiere ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici uffici;
  • Iscrizione all’Ordine Professionale. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione europea consente la partecipazione al concorso fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
  • Non essere in condizioni di trattamento pensionistico tali da impedire l’accesso al pubblico impiego e non aver superato l’età prevista dall’ordinamento vigente per il collocamento a riposo d’ufficio.Il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al presente concorso, il riconoscimento di equipollenza al titolo italiano rilasciato dalle competenti autorità.

A tal fine, ai sensi dell’art. 38 del D.lgs. 165/2001, il candidato dovrà indicare, a pena esclusione, gli estremi del decreto/riconoscimento dell’equipollenza al corrispondente titolo italiano in base alla normativa vigente.

Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione.

Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione ovvero licenziati a decorrere dall’entrata in vigore del primo contratto collettivo.

Modalità e termini di presentazione della domanda.

Le domande di partecipazione alla selezione, dovranno essere presentate esclusivamente in

forma telematica connettendosi al sito Estar: www.estar.toscana.it seguendo il percorso: concorsiconcorsi e selezioni in attoconcorsi pubblicicomparto

compilando lo specifico modulo online e seguendo le istruzioni per la compilazione ivi contenute.

La domanda verrà considerata presentata nel momento in cui il candidato, concludendo correttamente la procedura di cui al precedente capoverso, riceverà dal sistema il messaggio di avvenuto inoltro della domanda. Il candidato riceverà altresì e-mail con il file riepilogativo del contenuto della domanda presentata.

Le domande per le quali il sistema non rilasci il messaggio di avvenuto inoltro non possono essere intese pervenute: è pertanto onere del candidato assicurarsi della corretta ricezione della domanda, secondo quanto sopra descritto; Estar non assume alcuna responsabilità o onere conseguenti alla mancata verifica da parte del candidato.

Il termine fissato per la presentazione della documentazione è perentorio e pertanto non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del termine utile per l’invio delle domande e con modalità diverse da quella sopra specificata e deve avvenire entro e non oltre le ore 12 del 30° giorno successivo a quello della data di pubblicazione dell’estratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Qualora detto giorno sia festivo il termine si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo.

Si consiglia di non inoltrare la domanda in prossimità delle ultime ore dell’ultimo giorno utile per la presentazione, per evitare sovraccarichi del sistema, dei quali ESTAR non assume responsabilità alcuna.

Le dichiarazioni rese dal candidato all’interno della domanda online saranno considerate dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà/di certificazione, e saranno soggette a quanto previsto dagli articoli 75 e 76 del DPR 445/2000 e s.m.i. in materia di decadenza dai benefici e responsabilità penale in caso di dichiarazioni non veritiere

Il candidato portatore di handicap deve, se intende avvalersene, specificare nella domanda di partecipazione, ai sensi di quanto previsto dall’art. 20 della legge 5.02.1992 n. 104, l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi, per l’espletamento di ciascuna delle prove previste.

Documentazione digitale da allegare alla domanda on line.

I candidati attraverso la procedura online dovranno allegare alla domanda, tramite file in formato pdf, la copia digitale di:

  • un documento di riconoscimento legalmente valido;
  • per i candidati che hanno conseguito all’estero il titolo abilitante alla professione di Infermiere: decreto/riconoscimento dell’equipollenza al corrispondente titolo italiano;
  • eventuali pubblicazioni di cui il candidato è autore/coautore, attinenti al profilo professionale oggetto del concorso, edite a stampa, avendo cura di evidenziare il proprio nome;
  • eventuale documentazione sanitaria comprovante lo stato di invalidità e sua percentuale e eventuale necessità di ausili o tempi aggiuntivi per lo svolgimento di ciascuna delle prove previste in relazione al proprio handicap ai sensi dell’art. 20 della Legge 104/1992;
  • ricevuta di versamento del contributo di segreteria pari a € 10,00, da effettuarsi sul conto corrente postale n. 000075106575 o tramite bonifico bancario codice IBAN: IT72Z0760102800000075106575 intestato a ESTAR, indicando nella causale “Concorso INFERMIERE (_/2019/CON)”. Il contributo non potrà in nessun caso essere rimborsato, anche nel caso di revoca della presente procedura.

Eventuale preselezione.

Ai sensi dell’art. 3, comma 4 del D.P.R. 220/2001, al fine di garantire una gestione efficace del concorso, in caso di ricezione di un numero elevato di domande, l’Ente si riserva la facoltà di effettuare una preselezione predisposta direttamente dall’Ente stesso e con l’ausilio di aziende specializzate in selezione del personale.

I candidati che hanno presentato correttamente la domanda online saranno convocati a sostenere l’eventuale preselezione indipendentemente dall’avvenuto accertamento del possesso dei requisiti previsti dal bando.

Ai sensi dell’art. 25 c.9 del D.L. 24/6/2014 n.90, convertito con L. 11/8/2014, n.114 la persona affetta da invalidità uguale o superiore all’80% non è tenuta a sostenere la prova preselettiva eventualmente prevista e pertanto è ammessa, previa verifica dei requisiti, direttamente alle prove concorsuali.

La preselezione, che non è prova concorsuale, consisterà nella risoluzione di un test basato su una serie di domande a risposta multipla su materie attinenti al profilo a concorso, organizzazione del Servizio Sanitario Nazionale e Regionale, capacità di analisi e risoluzione di problemi.

La preselezione potrà essere effettuata anche con procedura automatizzata che preveda l’utilizzo di supporti informatici per lo svolgimento e la correzione della stessa.

L’eventuale preselezione si svolgerà a partire dal 17/7/2019 presso Arezzo Fiere e Congressi Via Lazzaro Spallanzani, 23 – Arezzo, con eventuali scaglionamenti nei giorni successivi, con convocazione dei candidati secondo l’ordine alfabetico.

In caso di preselezione, entro il 12/7/2019 sul sito internet di ESTAR (www.estar.toscana.it) nella sezione Concorsi nella pagina relativa al concorso stesso saranno pubblicati:

  • l’elenco dei partecipanti con indicati per ciascuno la data e l’orario in cui dovrà presentarsi per la prova preselettiva;
  • le indicazioni e le modalità di svolgimento della preselezione;
  • i criteri di correzione della prova preselettiva e di attribuzione dei punteggi ai fini della formazione della graduatoria preselettiva;
  • il numero di candidati ammessi al concorso dalla graduatoria preselettiva (fatte salve la presenza di eventuali pari merito nella graduatoria preselettiva e la successiva verifica del possesso dei requisiti) Per essere ammessi nei locali in cui si terrà la preselezione, i candidati dovranno essere muniti di un valido documento di riconoscimento e di fotocopia dello stesso.

I candidati che non si presenteranno a sostenere la preselezione nel giorno, ora e sede prestabiliti saranno considerati rinunciatari al concorso quali che siano le cause dell’assenza anche indipendenti dalla loro volontà.

Il punteggio conseguito alla preselezione non influirà sul totale del punteggio attribuito nella valutazione delle prove concorsuali.

Saranno ammessi alle prove concorsuali i candidati utilmente collocati nella graduatoria preselettiva entro il numero che sarà stabilito e comunicato preventivamente nei modi sopra indicati, unitamente ai pari merito all’ultimo candidato utilmente collocato nella suddetta graduatoria e previa verifica dei requisiti di ammissione.

L’esito della preselezione sarà comunicato ai candidati mediante pubblicazione sul sito internet di ESTAR (www.estar.toscana.it) nella sezione Concorsi nella pagina relativa al concorso stesso.

I candidati che avranno superato la preselezione ed in possesso dei requisiti di ammissione saranno convocati alla prima prova concorsuale con le modalità previste al successivo paragrafo “Diario delle prove di esame”.

Ecco il bando: LINK.

Potrebbe interessarti...