Pubblicità

Addio a Luigi Bracia, Infermiere di 60 anni iscritto all’OPI di Napoli. Colpito da un malore qualche giorno fa è deceduto oggi. Era una veterano della Professione.

Non ce l’ha fatta a resistere al male improvviso che l’aveva colpito qualche giorno fa e se n’è andato in punta di piedi con tutto il suo bagaglio di esperienza. Luigi Brancia, 60 anni, Infermiere campano non c’è più, strappato alla vita in piena emergenza Coronavirus. Ha lavorato per anni nell’emergenza territoriale.

Ora lavorava in Otorinolaringoiatria al Cardarelli di Napoli ed era iscritto da sempre all’Ordine delle professioni infermieristiche del capoluogo partenopeo. Qualche anno fa ha lavorato nel Servizio 118 nelle aree di Melito e Marano.

Era sicuramente uno degli Infermieri più preparati e stimato, sia dai colleghi Infermieri, sia dai Medici.

Ora lo piangono amici, familiari, pazienti e tutti coloro che ci hanno lavorato assieme e l’hanno conosciuto per la sua enorme bontà d’animo.

Luigi da qualche giorno aveva accusato dei malesseri. Poi nella notte, nonostante i soccorsi del 118, non ce l’ha fatta trapassando a miglior vita.

I funerali saranno svolti in forma strettamente privata come prescritto dalle norme anti assembramento per il Covid-19.

Buon viaggio Luigi.