Pubblicità

Ricerca inglese sugli effetti collaterali del paracetamolo rivela i lati oscuri di un farmaco diffusissimo!

Il paracetamolo, usato come farmaco analgesico ed antipiretico, ha numerosi effetti collaterali se usato a lungo termine e in particolar modo colpisce cuori, reni e intestino.

Un team del Leeds Institute of Rheumatic and Musculoskeletal Medicine coordinato dal professor Philip Conaghan ha eseguito uno studio su uno dei farmaci maggiormente usato: il paracetamolo.

La ricerca, che sottolinea i rischi incorsi nell’uso di tale farmaco, è stata pubblicata anche sul British Medical Journal. Essa sostiene che un uso prolungato del farmaco può causare danni seri cardiovascolari, gastrointestinali e renali.

Sono i numeri a parlare: coloro che fanno ampio uso del farmaco nel tempo hanno una probabilità maggiore del 63% di morire, il 68% di avere un infarto o un ictus e il 50% di avere emorragie o ulcere allo stomaco.

Il paracetamolo è anche causa di sempre più reazioni allergiche: informati, clicca qui!