histats.com
sabato, Aprile 20, 2024
HomeIn evidenzaSuicidio Assistito in Emilia-Romagna: una situazione complessa. L'intervento di Sepe (FIALS).

Suicidio Assistito in Emilia-Romagna: una situazione complessa. L’intervento di Sepe (FIALS).

Pubblicità

In Emilia-Romagna, la questione del suicidio assistito è stata affrontata attraverso una delibera e alcune linee guida regionali.

Benché meno vincolanti di una legge, queste norme offrono almeno una base per coloro che desiderano ricorrere a questa pratica. Tuttavia, la loro efficacia è limitata e la situazione rimane complessa, soprattutto alla luce delle critiche sollevate dalla Federazione Italiana Autonomi Lavoratori Sanità (Fials).

Le aziende sanitarie della regione si trovano impreparate, con mancanza di protocolli operativi e di locali idonei per gestire il processo di suicidio assistito. La carenza di personale sanitario rappresenta un ulteriore ostacolo, minando la capacità di attuare le procedure stabilite dalla regione. Inoltre, vi sono difficoltà nell’organizzare la filiera completa del percorso di fine vita, coinvolgendo anche personale tecnico e amministrativo.

La questione degli obiettori di coscienza, garantiti dalla legge come scelta etica e professionale, non trova un adeguato spazio nelle linee guida regionali. Questo aspetto solleva ulteriori preoccupazioni riguardo alla gestione del processo di suicidio assistito.

Il Segretario Regionale Fials, Alfredo Sepe, ha espresso preoccupazione per l’approccio della regione, criticando l’accelerazione nel percorso di fine vita senza una legge nazionale a supporto. Sepe evidenzia le sfide già esistenti nel sistema sanitario regionale, quali liste d’attesa, Centri di Accettazione e Urgenza (CAU) e le difficili condizioni lavorative dei professionisti della sanità.

L’investimento nella cura palliativa, pur importante, sembra in contrasto con l’accelerazione verso il suicidio assistito. La mancanza di una legge nazionale sul tema potrebbe portare a una frammentazione normativa tra le regioni italiane, creando ulteriori complicazioni e incertezze per i cittadini che ne necessitano.

_________________________

Per il lettore:

  • Vi suggeriamo di seguire anche QuotidianoSanitario.it, il primo quotidiano sanitario interamente gestito dall’Intelligenza Artificiale: LINK
  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394