histats.com
sabato, Febbraio 24, 2024
HomeStudentiCdL in InfermieristicaLa mia tesi di laurea. Nick ci parla di "Infermiere di Famiglia...

La mia tesi di laurea. Nick ci parla di “Infermiere di Famiglia contro il sovraffollamento ospedaliero”.

Pubblicità

La mia tesi di laurea. Il neo-collega Nick Tehna ci parla di “Infermiere di Famiglia contro il sovraffollamento ospedaliero”.

SI è laureato qualche giorno fa in Infermieristica presso l’Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio” di Chieti. Si tratta del neo-collega Nick Tehna, che presenta in anteprima sulle pagine di AssoCareNews.it la sua tesi sul tema “Infermiere di Famiglia contro il sovraffollamento ospedaliero“, relata dal prof. Gianfranco Verna.

Introduzione alla tesi.

In una sanità voluta per aumentare gli anni alla vita, è arrivato ormai da tempo il momento di aggiungere la qualità alla vita.

Secondo un rapporto dell’osservatorio nazionale sulla salute, la popolazione italiana si trova in uno stato di invecchiamento attivo dove ogni anno fette sempre più grandi di popolazione vengono inghiottite dalle malattie croniche. Si stima che nel 2028 saranno 25 milioni i malati cronici, mentre i multi-cronici ammonteranno a 14 milioni, con una prevalenza di malattie cardiovascolari, prima di tutte l’ipertensione con 12 milioni di persone affette, 5,3 milioni le persone affette da osteoporosi, 3,6 milioni colpite dal diabete.

Ancora, i dati Istat evidenziano che le persone con livello di istruzione più basso soffrono molto più frequentemente di patologie croniche rispetto al resto della popolazione, con un divario crescente all’aumentare del titolo di studio conseguito.

A dimostrazione che la sanità ha bisogno di educare i suoi utenti per diminuire l’incremento di malati, e di assistere i suoi pazienti non solo nella fase acuta, ma in tutto il loro percorso, le azioni come quelle del Pnrr, con cui si sta cercando di delocalizzare la sanità, passando dall’ospedale al territorio, indicano che siamo in un momento di transizione, verso una sanità più vicina al suo cittadino.

Il sovraffollamento degli ospedali è dovuto da molteplici ragioni, che vanno dalla mancanza di risorse, all’aumento della domanda salute, un insieme di fattori che limitano il lavoro rendendolo inefficace e inefficiente.

Il sovraffollamento dovuto dai ricoveri impropri non solo rallenta gli ingranaggi ma grava anche sul piano economico, c’è bisogno dunque di una figura che riesca a rafforzare il SSR.

L’infermiere di famiglia, promuovendo il self care e l’educazione terapeutica, contribuisce a ridurre i costi a carico del SSR, ridurre gli accessi impropri in Pronto Soccorso e a migliorare i risultati di salute per gli assistiti. Diversi studi dimostrano che l’educazione sanitaria ha maggiore efficacia se fatta da un personale che ha avuto una formazione specifica (D’ Ivernois JF – Gagnayre R, 2009).

Questa figura rappresenta il futuro dell’assistenza infermieristica, con inter- venti specifici, una visione olistica della persona, interpretando e intervenendo sui bisogni dell’assistito con autonomia e agendo nel pieno della sua professionalità intellettuale.

Scarica la Tesi: LINK

_________________________

Per il lettore:

  • Vi suggeriamo di seguire anche QuotidianoSanitario.it, il primo quotidiano sanitario interamente gestito dall’Intelligenza Artificiale: LINK
  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394