histats.com
venerdì, Marzo 1, 2024
HomeIn evidenzaInfermieri e OSS: orari di lavoro inadeguati e incongruenti tra loro all'ASL...

Infermieri e OSS: orari di lavoro inadeguati e incongruenti tra loro all’ASL TO4. Protesta Nursing Up, ma non gli altri sindacati.

Pubblicità

Il sindacato Nursing Up è nuovamente in fibrillazione per gli orari relativi ai cambi turno nell’ASL TO4 per Infermieri e OSS. Dissentono le altre sigle.

Continua la guerra tra il sindacato degli infermieri Nursing Up e l’Asl To4 di Chivasso-Ivrea sugli orari di cambio turno di Infermieri e Operatori Socio Sanitari (OSS). A scendere nuovamente il campo è il segretario territoriale Claudio Delli Carri. Quest’ultimo ha inviato qualche giorno fa alla direzione generale dell’Azienda una diffida formale finalizzata al blocco di ogni iniziativa senza preventiva decisione concordata con le sigle sindacali.

“In pratica non esiste una parità di orario tra infermieri e oss con i primi che hanno un orario di entrata e uscita diverso dai secondi, i quali in pratica entrano dopo ed escono prima. Ciò rende impossibile un corretto passaggio di consegne a cui tutti partecipino e la conseguente comunicazione, anche agli operatori sociosanitari, delle informazioni sulla sicurezza dei pazienti e sulle necessità dei pazienti fragili. Abbiamo segnalato il problema da tempo, ma non è stato risolto” – spiega il sindacalista.

“In assenza di un riscontro immediato da parte della dirigenza dell’Asl TO4, siamo pronti ad intraprendere le vie legali. Chiediamo di essere immediatamente convocati da parte della dirigenza dell’Asl per porre rimedio alla questione dell’omogeneità di orario. L’atteggiamento dell’Asl, con l’applicazione di orari bizzarri che non tengono conto delle prescrizioni del contratto, che riguardano solo una parte degli operatori in alcuni plessi, e che hanno palesemente violato il rispetto delle relazioni sindacali, ci ha portato a questo punto. Troviamo alquanto singolare che dopo dieci anni in cui nulla è stato modificato, dal 2013 in pratica, oggi vengano messi in atto questi maldestri cambiamenti, senza alcun confronto con chi rappresenta infermieri e oss. Ci domandiamo se, oltre a quanto accaduto, ci siano altre operazioni in atto senza che vi sia il corretto e adeguato confronto” – conclude Nursing Up.

Di diverso parere sembrerebbero altre sigle sindacali, tra cui Uil Fpl, Cisl Fp e Nursind: “un risultato importante, se si considera che l’attuale contratto aziendale prevedeva questa differenza portata avanti per anni, tra i lavoratori delle tre ex Asl. Infatti solo a Ciriè e Lanzo non vi era un’assenza di personale tra un turno e l’altro, pari a 36 minuti nelle 24 ore. Tale modifica oraria, in attesa di rivedere l’intero orario di lavoro in virtù dell’entrata in vigore del nuovo contratto nazionale, permetterà agli oss di Ivrea, Chivasso e Cuorgnè di vedersi equiparato l’orario dei colleghi di Ciriè e Lanzo e di poter partecipare attivamente al passaggio delle informazioni clinico-assistenziali da parte del personale infermieristico. Esprimiamo soddisfazione per l’accordo raggiunto, che riteniamo essere solo l’inizio di un percorso che dovrà portare all’allineamento globale di tutte le professionalità presenti, anche relativamente ai presidi di Ciriè e Lanzo, prevedendo l’inserimento delle procedure legate al tempo di vestizione e svestizione”.

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394