histats.com
sabato, Febbraio 24, 2024
HomeSpecialistiEmergenza - UrgenzaBimbo soffoca per una caramella, salvato da un Infermiere.

Bimbo soffoca per una caramella, salvato da un Infermiere.

Pubblicità

Un bambino di tre anni ha rischiato di morire per soffocamento dopo aver ingerito una caramella. Salvato da un Infermiere.

La Giornata Internazionale dell’Infermiere (12 maggio 2023) sarà ricordata anche per il bimbo veneto salvato miracolosamente dal soffocamento, successivo all’ingestione di una caramella. E’ accaduto in Veneto, dove in piccolo di 3 anni è scampato a morte certa. Soccorso da un Infermiere a Conselve in provincia di Padova con manovre di disostruzione delle vie aeree.

Il piccolo ha rischiato di soffocare mentre mangiava una caramella. Dicevamo è stato salvato grazie all’intervento di una insegnante e poi di un infermiere del Suem 118, che di fatto si è trovato nel punto giusto al momento giusto.

Lo riferisce Fanpage. Il fatto è accaduto ieri verso l’ora di pranzo in via monsignor Beggiato, nel parcheggio antistante le scuole medie poco dopo le 13, dove una mamma aveva posteggiato la propria auto in attesa che uscisse da scuola il figlio più grande. In auto vi era il bimbo di 3 anni, che già soffre di patologie neurologiche: il piccolo stava mangiando una caramella che gli sarebbe andata di traverso, la madre ha visto che stava iniziando a soffocare e ha subito avuto la lucidità di uscire dall’abitacolo per chiedere aiuto.

Nel frattempo una maestra è uscita dalla scuola e ha cominciato a praticare le prime manovre disostruttive. La fortuna ha poi avanti voluto che davanti all’auto con il bimbo in difficoltà passare un infermiere del 118. Si tratta di Lorenzo Zambon, che anch’egli si era recato a scuola a prelevare la figlia.

LEGGI ANCHE
Sciopero aerei oggi 3 maggio, gli orari e l’elenco dei voli garantiti: trasporto a rischio per 4 ore
Ho compreso subito la gravità della situazione e sono corso subito avviando la procedura che ben conosco”, racconta Zambon al Gazzettino. “Mi sono trovato dinanzi ad una ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo, al quale è seguito un probabile arresto respiratorio e una crisi convulsiva”. L’infermiere ha dapprima praticato la disostruzione delle vie aeree, poi la ventilazione cardio-polmonare al piccolo.

Quando è arrivato il personale del Suem 118 il piccolo era già fuori pericolo. È stato comunque trasportato nella Pediatria dell’ospedale di Schiavonia per tutti gli esami del caso. Da Padova nel frattempo si è alzato anche l’elisoccorso, ma per fortuna l’emergenza è rientrata.

“Ho semplicemente fatto quello che è necessario, aggiungendo assistenza e osservazione in attesa che arrivassero i colleghi dell’ambulanza ai quali ho poi consegnato il piccolo”, dice ancora Zambon, che sottolinea il fatto che “questo intervento è avvenuto nella Giornata internazionale dell’infermiere, una professione che svolgo con passione da tanti anni”.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a [email protected]
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394