Dignità Infermieristica: studenti, infermieri e dirigenti assieme per la professione a Torino.
Pubblicità

In Italia vi sono diverse Associazioni studentesche in ambito universitario. Ecco quali sono quelle principali.

Il mondo studentesco è da sempre vivo e prolifero in Italia, anche sotto il punto di vista associativo, ludico e ricreativo. In questo servizio andremo a vedere quali sono i principali sodalizi culturali e senza fini di lucro presenti nei nostri Atenei e nello specifico nell’ambito Medico, Infermieristico, Ostetrico e delle Professioni Sanitarie.

Quando lo studente universitario abbandona casa per iscriversi ad una Facoltà Universitaria la prima cosa che fa è tessere relazioni. Il modo più rapido è quello di aderire alle Associazioni Studentesche. Esse sono presenti un po’ ovunque e in tutte le facoltà di Medicina e Chirurgia.

Momenti di svago, di crescita collettiva e di aggregazione.

Aspiranti Medici, Infermieri, Ostetriche e Professionisti Sanitari possono usufruire, spesso gratuitamente, dei servizi, degli spazi ricreativi, dei momenti culturali e delle consulenze da esse offerte.

Possono rappresentare un momento di svago, di aggregazione e perché no di interfaccia tra il mondo studentesco e gli Atenei. Sono a tutti gli effetti uno strumento a disposizione di tutti. Esse prendono vita dalle esigenze dei più e si avvalgono della collaborazione di migliaia di discenti in tutta la Nazione.

Spesso sono parte integrante di organizzazioni più complesse presenti in Europa e nel resto del Mondo.

L’appoggio degli Atenei alle Associazioni Studentesche.

Le stesse Università e Facoltà tendono a promuoverle direttamente o indirettamente, perché convinte che con spazi aggregativi e di confronto come le Associazioni Studentesche si più anche incrementare il profitto e la resa negli studi.

Anche per questo mettono a loro disposizione finanziamenti, spazi, mezzi di comunicazione.

Gli stessi Atenei si sono dotati, quasi tutti, di appositi registri delle rappresentanze e delle Associazioni Studentesche.

Per favorire sono nata anche apposite norme:

  • Legge n. 341 del 1990 (art. 6, comma 1°, lettera c). Essa attribuisce alle università la disciplina delle attività autogestite dagli studenti nei settori della cultura, degli scambi culturali dello sport e del tempo libero.
  • Decreto Legislativo 29 marzo 2012 n. 68 (art. 3, comma 4, lettere d e g). Gli Atenei promuovono e sostengono le attività culturali, sportive e ricreative delle associazioni e cooperative studentesche universitarie.

Tra le varie associazioni studentesche operanti in ambito universitario citiamo:

  • Segretariato Italiano Studenti in Medicina (SISM): è una libera associazione di promozione sociale priva di scopo di lucro retta dal D.Lgs 117/2017. Il SISM è membro effettivo dell’IFMSA (International Federation of Medical Students Associations), una ONG che federa le varie Associazioni Nazionali di studenti in Medicina di tutto il mondo, in relazione ufficiale con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e con le Nazioni Unite.
  • Associazione Studenti e Professori Uniti Per. Il sodalizio nasce informalmente nel 1999, quando un gruppo di studenti, coadiuvato da alcuni docenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Padova, organizzano il primo evento per raccogliere fondi a favore di “Città della Speranza”.
  • Infermieri Moscati Avellino (IMA). Lo studente universitario che si trova per la prima volta fuori casa spesso non sa a chi rivolgersi per consigli, confronti di studio e, perché no, per divertirsi e fare amicizia. L’Associazione studentesca I.M.A, ti potrebbe essere di aiuto. IMA si occupa di studio, ma anche di rappresentanza, creazione di progetti sociali, politici, culturali, sportivi e di divertimento. Svolge un importante ruolo di aggregazione e di coinvolgimento degli studenti nella vita universitaria e nelle attività delle singole Facoltà e Scuole. IMA è nata grazie alle esigenze e alle iniziative di tutti gli studenti che vi collaborano.
  • Genoa University Nursing Honor Society (GNHS). Il sodalizio è stato fondato nel 2018 presso l’Università di Genova, è una società scientifica no-profit che promuove l’eccellenza dell’infermieristica. La missione è migliorare la salute nel mondo e celebrare l’eccellenza della formazione e della leadership infermieristica in Italia e nel mondo.
  • Unione degli Universitari (UDU). Si tratta di una confederazione di associazioni studentesche presenti nei più importanti atenei italiani. All’Unione degli Universitari aderiscono ogni anno circa 10.000 ragazzi e ragazze attorno ad un modello organizzativo inedito in Italia: il sindacalismo studentesco.

Altre Associazioni Studentesche.

Se conoscete altre organizzazione potete segnalarcele scrivendo qui: LINK.

1 COMMENT

Comments are closed.