Ostetrica mai condannata, il reato è stato ritenuto prescritto!

Ostetrica mai condannata, il reato è stato ritenuto prescritto!
Ostetrica mai condannata, il reato è stato ritenuto prescritto!

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’Avv. Marco Scarabottolo relativa ad un nostro servizio dal titolo Ostetrica condannata per abuso Professione Infermieristica. Il legale ci spiega che la sua assistita non è stata mai condannata, in quanto il reato era prescritto. Ecco cosa ci ha scritto.

Gentilissimo Direttore di AssoCareNews.it,
 
volevo ribattere rispetto ad un vostro articolo, relativo ad una ostetrica condannata in cassazione per esercizio abusivo della professione (https://assocarenews.it/index.php/professioni-sanitarie/ostetrici-ostetriche/1435-ostetrica-condannata-per-abuso-professione-infermieristica).
 
Il sottoscritto è il difensore della ostetrica in questione e, fortunatamente, devo rilevare che la mia cliente NON E’ stata condannata.
 
La sentenza della Cassazione da voi riportata, infatti, annulla la condanna dichiarando il reato estinto per intervenuta prescrizione – il che esclude di per sè la condanna, ma non prima di aver precisato, al punto 4 della motivazione, che il lamentato vizio di motivazione in ordine alla mancanza del dolo nella condotta dell’imputata meritava accoglimento.
 
A tal proposito, le allego per completezza anche il ricorso in appello, dove potrà vedere come la mia assistita aveva espressamente rinunciato alla prescrizione. in maniera del tutto ingiustificata, la cassazione non ne ha tenuto conto (nè fatto menzione). un peccato, perchè diversamente la mia cliente avrebbe potuto beneficiare di una assoluzione nel merito per mancanza dell’elemento soggettivo.
 
La prego, pertanto, di voler intervenire tempestivamente modificando l’articolo da voi pubblicato nel senso più su espresso poichè allo stato, oltre a riportare una notizia non corretta, lede il decoro della mia assistita: le segnalo, infatti, che l’articolo è stato sottoposto all’attenzione della mia cliente dal suo superiore (…).
 
La ringrazio sin d’ora per il suo interessamento in tal senso e resto disponibile per qualunque chiarimento.
 
Avv. Marco Scarabottolo
 
* * *
 
Egr. Dott. Scarabottolo,
 
come testata siamo da sempre dalla parte dei Professioni Sanitari e siamo convinti che è giusto fare chiarezza anche su quanto realmente accaduto alla sua cliente. Non era e non è nostra intenzione ledere la sua immagine, anzi al contrario siamo solidali con l’interessata per ciò che è accaduto. Con ciò ricordiamo, per completezza di informazione, che la prescrizione non significa che il reato non ci sia stato e che sull’abuso di professione occorre essere più attenti. Grazie per la segnalazione.
 
Angelo Riky Del Vecchio
Direttore AssoCareNews.it 
 
PS = Abbiamo provveduto anche ad eliminare la sentenza in modo da non ledere ulteriormente l’immagine della sua assistita.

Potrebbe interessarti...