histats.com
giovedì, Ottobre 21, 2021
Pubblicità
HomeIn evidenzaVaccini fondamentali ma la lotta al Covid non è finita. Sarà un...

Vaccini fondamentali ma la lotta al Covid non è finita. Sarà un inverno difficile.

Vaccini fondamentali ma la lotta al Covid non è finita. Sarà un inverno difficile, lo dicono chiaramente i numeri dell’epidemia.

Vaccini fondamentali ma non bastano: la lotta al covid è tutt’altro che finita.

Se la copertura vaccinale rappresenta un’ottima arma contro la mortalità del virus, i comportamenti sicuri rappresentano uno scudo imprescindibile.

Numeri simili, nonostante un anno in più.

Negli ultimi 12 mesi sono avvenuti tantissimi passi avanti nella lotta al covid.

Primo fra tutti, un migliore assetto delle organizzazioni sanitarie che a settembre 2020 si erano appena rimesse in piedi dopo la strage di primavera/inizio estate. Ciò nonostante la nuova ondata autunnale mise nuovamente in crisi il sistema.

Da fine dicembre è arrivato il vaccino e parte di questa emergenza sanitaria è stata arginata. Si muore di meno e si arriva in ospedale in migliori condizioni. Inoltre non si ha l’effetto onda d’urto sul personale sanitario, che si ammala meno e con meno decessi.

Insomma la baracca sembra stare in piedi, per dirla grossolanamente.

Nonostante questo trend positivo, i numeri dell’epidemia migliorano solo molto parzialmente. I decessi, lo abbiamo già detto, sono molti meno, ma i ricoverati ed i ricoverati in terapia intensiva sono quasi il doppio rispetto l’anno scorso.

tabella vaccini fondamentali
Tabella a cura di RaiNews

Un inverno difficile.

Ma se quasi il 70% è vaccinato, chi si sta ammalando? Se è vero che il covid sta pescando nel laghetto dei no vax, è vero anche che ricoverato finisce anche chi è vaccinato.

Questo non vuol dire che il vaccino non serva, tutt’altro è fondamentale. Ma da solo non può bastare.

Più voci hanno sottolineato il lento abbassamento di guardia da parte di chi si era sottoposto alla profilassi, con l’abbandono dei comportamenti di sicurezza come l’uso della mascherina, il mantenimento della distanza interpersonale, l’uso del gel e le altre misure.

La variante Delta, molto più capace di infettare della versione originale, trae beneficio da questo allentamento nella sicurezza e la sua diffusione oggi è quasi totalitaria.

L’epidemia sta trasformandosi in una “convivenza” endemica e gli specialisti concordano che è il momento di dare un giro di vite alla faccenda. I numeri attuali non preoccupano come un anno fa ma dovrebbero.

Sarà quindi un inverno molto difficile nel quale sarà fondamentale l’aderenza scrupolosa alle misure igieniche raccomandate.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394