rifiuta minaccia Aggressione Operatori della Sanità: ad Agrigento scende in campo la UIL che condanna un recente atto di violenza.
Pubblicità

Paziente rifiuta tampone e percorso Covid e minaccia con un coltello Medici e Infermieri del Pronto Soccorso. Panico ed ennesima aggressione al personale sanitario!

Minaccia con un coltello Medici, Infermieri e OSS perchè non vuole fare il tampone.

Protagonista di questa vergogna è un 39enne di Asiago. Giovedì pomeriggio scorso si è presentato all’ospedale per farsi medicare una ferita.

La temperatura alta registrata all’ingresso ha però fatto consigliare ai sanitari l’esecuzione di un tampone e l’ingresso al Pronto Soccorso dal percorso protetto Covid.

Il giovane è andato su tutte le furie rifiutando l’invito e minacciando i presenti con un coltello.

Avvisate le forze dell’ordine, solo l’arrivo dei carabinieri ha ripristinato la pace e neutralizzato la minaccia.

Il 39enne è stato quindi medicato e dimesso ma anche denunciato per minacce aggravate e porto abusivo d’arma.

Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza e aggressione ingiustificate verso il personale sanitario.

Leggi anche:

Infermiera aggredita e picchiata a sangue a Napoli. Protesta l’OPI.

1 COMMENT

Comments are closed.