Pubblicità

Coronavirus: a Bari i farmaci saranno consegnati a domicilio grazie al progetto che sarà allargato a tutta la Regione Puglia.

“Iniziamo – sentenzia il direttore del Dipartimento politiche della salute, Vito Montanaro – una sperimentazione per fornire farmaci a casa per disabili, anziani, persone con patologie croniche e non autosufficienti che in questo momento di emergenza sanitaria sono più esposti alla pandemia Covid e hanno maggiori difficoltà ad accedere ai servizi sanitari.  Cominciamo dalla città di Bari, pronti ad estendere la sperimentazione nel resto della Puglia”.

A Bari la ASL è pronta a partire con il Comune di Bari, dopo la disposizione del Dipartimento Salute della Regione Puglia finalizzata a potenziare l’assistenza territoriale ed in particolare quella domiciliare con l’aiuto dei volontari e delle associazioni di Protezione Civile.

Il servizio di consegna domiciliare è stato predisposto dalla farmacia aziendale della ASL in collaborazione con l’Assessorato al Welfare del Comune ed è destinato a pazienti fragili come disabili, dializzati, immunodepressi, nefropatici e persone con patologie oncologiche ed in generale ad anziani e persone non autosufficienti.

L’elenco delle prenotazioni, completo di indirizzi dei pazienti, sarà trasmesso dalla farmacia dell’ex CTO all’assessorato al Welfare che provvederà alla consegna a domicilio con l’aiuto dei 450 volontari anche della Protezione Civile regionale che in questo momento stanno collaborando con l’amministrazione comunale per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

“La collaborazione avviata con il CTO in risposta a una richiesta dei responsabili del dispensario farmaceutico della struttura – commenta l’assessore al Welfare Francesca Bottalico -, diventa oggi un servizio riconosciuto e assicurato dall’assessorato comunale al Welfare grazie alla rete di volontari messa in piedi nelle ultime settimane per fronteggiare l’emergenza sanitaria e supportare le persone più  fragili e sole”.

Il servizio partito da Bari sarà esteso a tutti gli altri comuni di competenza della Asl e di tutte le altre Asl della regione, tramite le farmacie territoriali ed in sinergia con servizi sociali ed associazioni di volontariato.