Pubblicità

Emergenza Coronavirus. Muore Infermiera di 61 anni a Napoli per Covid-19. Il cordoglio dell’Ordine e del presidente Ciro Carbone: “siamo in guerra, ma non doveva accadere”.

Muore Infermiera a Napoli per Covid-19. Aveva 61 anni, lascia un grande vuoto attorno a sé. Non diremo il suo nome, ma ricorderemo il suo sorriso.

Anche per questo la chiameremo Serena, nome fittizio creato da noi per proteggere la privacy della collega e sei suoi affetto.

Attorno alla sua famiglia si stringe tutta la famiglia professionale partenopea, campana e italiana. Era una persona fantastica, un vero leone, ma non è riuscita a sconfiggere il Coronavirus.

Cordoglio in segno di lutto e di vicinanza alla famiglia è stato espresso dal presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Napoli, Ciro Carbone.

“Siamo in guerra, lo sappiamo, ma non doveva accadere, siamo affranti, tutti quanti gli Infermieri lo sono a Napoli come nel resto della nazione” – ha spiegato.

In questi giorni sono morti tanti Infermieri e professionisti sanitari e socio-sanitari, a Napoli però siamo al primo decesso che riguarda la famiglia Infermieristica.

Da giorni di ripetono le proteste sia dell’Opi, sia dei sindacati, sia degli stessi Infermieri: tutti all’unisono chiedono Dispositivi di Protezione Individuale idonei a proteggersi e a proteggere da questo virus bastardo, che sta mietendo vittime in Italia e nel resto del mondo.

Addio Serena!