Norvasc: tutto sull’Amlodipina e sulle sue funzioni e complicanze.

🔴 👉 Tutto sul Norvasc, ovvero sull’Amlodipina. Per il trattamento dell’ipertensione e dell’angina.

Il Norvasc è un farmaco che contiene il principio attivo amlodipina. Esso appartiene ad un gruppo di farmaci utilizzati per il trattamento dell’ipertensione o di un tipo di dolore toracico detto angina, inclusa una rara forma chiamata angina di Prinzmetal o variante. Nei pazienti ipertesi questo farmaco agisce facendo rilassare i vasi sanguigni in modo che il sangue possa defluire più facilmente.

Nei pazienti con angina, migliora l’apporto sanguigno al muscolo cardiaco che riceve più ossigeno e in tal modo previene il dolore toracico. Questo farmaco non determina un sollievo immediato dal dolore toracico dovuto all’angina.

Controindicazioni:

Non assumere NORVASC

  • Se è affetto da grave ipotensione.
  • Presenta un restringimento della valvola cardiaca aortica (stenosi aortica) oppure shock cardiogeno (una condizione in cui il cuore non è in grado di fornire al corpo sangue a sufficienza).
  • Soffre di insufficienza cardiaca in seguito ad un attacco di cuore.
  • Grave ipertensione
  • Malattia del fegato
  • E’ anziano

Precauzioni per l’uso

Informare il medico se il soggetto presenta o ha sofferto delle seguenti condizioni:

  • Recente attacco cardiaco.
  • Insufficienza cardiaca.NORVASC non è stato studiato nei bambini di età inferiore ai 6 anni e deve essere usato solo per l’ipertensione nei bambini ed adolescenti dai 6 ai 17 anni di età.Per ulteriori informazioni, consultare il suo medico.

Interazioni:

NORVASC può avere effetti su altri medicinali o altri medicinali possono avere effetti su norvasc, quali:

  • Ketoconazolo, itraconazolo (medicinali antifungini).
  • Ritonavir, indinavir, nelfinavir (cosiddetti inibitori della proteasi utilizzati per il trattamento dell’HIV).
  • Rifampicina, eritromicina, claritromicina (antibiotici).
  • Hypericum perforatum (erba di San Giovanni).
  • Verapamil, diltiazem (medicinali per il cuore).
  • Dantrolene (infusione per alterazioni della temperatura corporea gravi).
  • Simvastatina (medicinale ipocolesterolemizzante).
  • Tacrolimus (medicinale usato per modificare il modo in cui agisce il sistema immunitario).
  • Ciclosporina (un immunosoppressore).
  • Norvasc può ridurre la pressione arteriosa ancor di più se si stanno già prendendo contemporaneamente altri farmaci per il trattamento dell’ipertensione.

Avvertenze:

Cibi e bevande:le persone che assumono norvasc non devono bere succo di pompelmo in quanto il pompelmo e il relativo succo possono indurre un aumento dei livelli del principio attivo amlodipina nel sangue, e ciò può determinare un incremento dell’effetto ipotensivo di norvasc Gravidanza: la sicurezza di nelle donne in gravidanza non è stata stabilita. Informare il medico prima di assumere il farmaco.

Allattamento: non è noto se amlodipina passi nel latte materno. Anche in questo caso rivolgersi la medico.

Guida di veicoli ed utilizzo di macchinari: norvasc può avere un effetto sulla capacità di guidare o di usare macchinari. Se le compresse causano malessere, capogiri, cefalea o affaticamento, evitare di guidare od usare macchinari e rivolgersi al medico.

Sodio: questo medicinale contiene meno di 1 mmole di sodio (23 mg) per compressa, cioè è praticamente senza sodio.

Uso nei bambini ed adolescenti: per i bambini e gli adolescenti (dai 6 ai 17 anni di età), la dose iniziale raccomandata è di 2,5 mg al giorno. La dose massima giornaliera raccomandata è di 5 mg al giorno.

Se si assume norvasc oltre la quantità stabilita: se si dovesse assumere un numero eccessivo di compresse la pressione potrebbe abbassarsi troppo e ciò potrebbe costituire un pericolo. Si potrebbero avere: capogiri, stordimento mentale, debolezza o svenire. Il calo pressorio potrebbe essere così grave da provocarle uno shock. La cute potrebbe raffreddarsi e diventare umida ed il soggetto potrebbe perdere conoscenza.

Se il norvasc non viene assunto per dimenticanza: nessun allarmismo. Si salta la dose dimenticata e si assume la compressa successiva all’orario abituale. Non assumere una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.

Se si interrompe il trattamento con NORVASC: il medico dirà per quanto tempo assumere il medicinale e quando sospenderlo.

Effetti indesiderati e collaterali

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

Per uno qualsiasi dei seguenti effetti indesiderati, consultare immediatamente il medico:

  • Comparsa improvvisa di dispnea, dolore al petto, affanno, difficoltà a respirare.
  • Gonfiore delle palpebre, del viso o delle labbra.
  • Gonfiore della lingua e della gola che può causare difficoltà a respirare.
  • Reazioni cutanee gravi inclusi eruzione cutanea intensa, orticaria, arrossamento cutaneo su tutto il corpo, prurito intenso, vesciche, desquamazione e gonfiore della cute, infiammazione delle membrane mucose (sindrome di Stevens Johnson) o altre reazioni allergiche.
  • Infarto, ritmo cardiaco anomalo.
  • Infiammazione al pancreas che può causare intenso dolore addominale ed alla schiena unito ad una sensazione di forte malessere.
  • Gonfiore alle caviglie (edema).
  • Cefalea, capogiri, sonnolenza (specialmente all’inizio del trattamento).
  • Palpitazioni, rossore.
  • Dolore addominale, nausea.
  • Alterate abitudini intestinali, diarrea, costipazione, indigestione.
  • Stanchezza, debolezza.
  • Disturbi visivi, visione doppia.
  • Crampi muscolari.

Inoltre, sono stati segnalati gli effetti indesiderati di seguito indicati. Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora, o se si nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato, informare il medico od il farmacista:

  • Cambiamenti d’umore, ansia, depressione, mancanza di sonno, confusione.
  • Tremore, alterazioni del gusto, svenimenti.
  • Sensazione di torpore o formicolio agli arti, perdita della sensibilità al dolore.
  • Ronzii nelle orecchie.
  • Pressione arteriosa bassa.
  • Starnuti, naso che cola a causa dell’infiammazione della mucosa nasale (rinite).
  • Tosse.
  • Secchezza della bocca, vomito.
  • Perdita dei capelli, aumento della sudorazione, prurito cutaneo, chiazze rosse sulla pelle, discolorazione cutanea.
  • Disturbi urinari, necessità di urinare di notte, necessità di urinare spesso.
  • Incapacità di raggiungere un’erezione, fastidio o aumento del seno negli uomini.
  • Dolore, malessere.
  • Dolore articolare o muscolare, dolore alla schiena.
  • Aumento o diminuzione di peso.

Conservazione

Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

Non usare questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sull’astuccio.

La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

Non conservare a temperatura superiore ai 25°C.

Non gettare alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici.

Potrebbe interessarti...