histats.com
mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeIn evidenzaCeccarelli (COINA): "violenza contro Medici e Infermieri, escalation da fermare a tutti...

Ceccarelli (COINA): “violenza contro Medici e Infermieri, escalation da fermare a tutti i costi”.

Pubblicità

Basta alle aggressioni. Marco Ceccarelli (COINA): “violenza contro Medici e Infermieri, escalation da fermare a tutti i costi”.

La crescente escalation di violenze contro gli operatori sanitari rappresenta un problema serio e crescente che necessita di azioni immediate e decise. Marco Ceccarelli, Segretario Nazionale del Coina, ha sollevato la questione con forza, evidenziando la gravità dell’emergenza sociale che sta mettendo a rischio la sicurezza e l’incolumità dei professionisti sanitari in tutta Italia.

Proposte e Azioni Richieste dal Coina

  1. Creazione di una Commissione Parlamentare Anti-Violenza: La proposta di creare una commissione parlamentare dedicata alla prevenzione e repressione della violenza contro gli operatori sanitari è un passo fondamentale per affrontare questo problema su larga scala e garantire una risposta coordinata e efficace.
  2. Analisi dei Rischi nelle Strutture Sanitarie: È essenziale effettuare un’analisi dettagliata dei rischi specifici associati a ciascuna struttura sanitaria, in particolare per quelle con un rilevante bacino di utenza, al fine di implementare misure preventive mirate e adeguate.
  3. Presenza delle Forze dell’Ordine: È necessario rivedere e potenziare la presenza delle forze dell’ordine all’interno degli ospedali, in particolare durante gli orari notturni e di maggiore vulnerabilità, per garantire la sicurezza e la protezione degli operatori sanitari e dei pazienti.
  4. Comunicazione e Trasparenza: È fondamentale informare e coinvolgere attivamente la collettività attraverso un resoconto dettagliato delle azioni intraprese e delle misure di sicurezza implementate, al fine di creare consapevolezza e responsabilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di garantire un ambiente di lavoro sicuro per gli operatori sanitari.

Conclusione

La situazione attuale rappresenta una vera e propria emergenza che richiede un impegno congiunto e coordinato da parte delle istituzioni, delle forze dell’ordine, dei professionisti sanitari e della società nel suo complesso. È indispensabile adottare misure concrete e immediate per contrastare e prevenire la violenza contro gli operatori sanitari, garantendo loro il diritto fondamentale di lavorare in un ambiente sicuro e protetto, così come il diritto dei pazienti di ricevere cure di qualità in un clima di rispetto e collaborazione reciproca.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394