histats.com
domenica, Settembre 26, 2021
Pubblicità
HomeInfermieriQuella lettera dell'Infermiere Biagio a mio avviso è troppo offensiva per gli...

Quella lettera dell’Infermiere Biagio a mio avviso è troppo offensiva per gli OSS.

Mauro: “io chiamo Dottore solo il Medico Laureato e non certo l’Infermiere; la lettera di Biagio ha offeso gli OSS”.

Caro Biagio,

caro si fa per dire, lavoro in sanità da 37 anni e mai una volta mi sono beato di ciò che sono o che faccio, d’altronde l’umiltà, requisito essenziale nei “seguaci” di Florence, non è da tutti, mi viene anche da dire che per me DOTTORE è un appellativo che uso solamente con il medico laureato in medicina, ma a certe latitudini il parcheggiatore dà del Dottore a chiunque.

Fatta questa premessa vorrei chiederle se è veramente a conoscenza che anche tra colleghi infermieri non vi sia qualcuno che ha preso qualche “scorciatoia” per laurearsi, magari anche solo copiando una tesi da internet (nel migliore dei casi), se sia a conoscenza che in passato per fare l’infermiere era sufficiente un triennio regionale, al quale si accedeva con un qualsiasi biennio superiore, che ad oggi ci sono colleghi infermieri che non sono laureati ma che forti di capacità ed esperienza, svolgono il loro lavoro con competenza, serietà, abnegazione e senza disdegnare quella igiene intima che a lei invece sembra fare schifo.

Quando sento parlare con arroganza certe persone, poche per fortuna, mi rendo conto quale sia la differenza tra chi svolge il proprio compito, sentendolo come mission e chi invece si interessa solo del “27”.

Tutti i suoi anni di tirocinio hanno certamente tralasciato di insegnarle il rispetto delle persone e del lavoro altrui. Sono passati anni di lotte a cercare di far riconoscere all’infermiere una sua indipendenza nel lavoro, a far vedere che non si trattava di ingerenza nel lavoro medico, ma piuttosto di mettere in pratica competenze, anche nuove, che potevano esser di aiuto al paziente e stimolo a una maggior fiducia da parte del personale medico nei confronti dell’infermiere.

Si dimentica in fretta quali erano i contrasti, le prese di posizione, gli aut aut nei confronti dell’infermiere, ora però si fa lo stesso con gli OSS invece di creare un ambiente favorevole alla crescita di questa figura che porterà alla crescita di tutti.

Ho visto in questi anni colleghi riqualificarsi, fare master anche in coordinamento, seguendo lezioni on line, a volte tralasciando il proprio lavoro, altre volte facendo finta di seguire la lezione, i test di apprendimento avevano già le risposte. Spero lei almeno in questo sia stato onesto… ma un dubbio mi sorge e forse è dovuto alla mia ignoranza, ma veramente un coordinatore del 118 fa volare un ELIO AMBULANZA? Puntualizzi pure.

Mauro, un lettore

Leggi anche:

Biagio, Infermiere: “forse sarebbe stato meglio fare l’OSS, tanto mi sembrano sufficienti o no?”.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394