infermiere no-vax infermieri triste stressato
Pubblicità

Marcello, Infermiere: Ignorato nonostante il master in coordinamento mentre il mio collega senza titoli è stato promosso. E’ davvero l’Italia dei raccomandati.

Marcello, Infermiere siculo, ci scrive per raccontarci l’ennesimo caso in cui al ruolo di coordinatore accede chi non ha i titoli, ignorando chi invece il master se l’è sudato.

“Cara redazione di AssoCareNews.it,

sono un Infermiere di anni 49, lavoro in Sicilia.

Sarei lieto che pubblicaste questo articolo, come difesa alla dignità e alla valorizzazione della nostra professionalità.

Lavoro in un reparto di Oculistica/otorino, ho conseguito nel 2016 il Master per il Coordinamento delle Professioni Infermieristiche.

Ho subìto una grande discriminazione da parte di colleghi e della Coordinatrice, che in un momento di malattia improvvisa ha dovuto farsi sostituire.

Questa, nonostante sapesse del mio requisito professionale (il Master), ha incaricato con lettera un Collega con meno anni di anzianità di me e senza titolo.

Questo mi ha demotivato mi ha creato problemi per un po’ di temp. Ho dovuto lasciare il lavoro non riuscendo ad accettare tale smacco nei miei riguardi.

Bene, una volta rientrato al lavoro ho decido di fare intervenire un Sindacato in merito e sono in attesa.

Ma i titoli è l’anzianità non sono sufficienti a dare più sicurezza e fiducia per l’Organizzazione sanitaria di reparto?

Oppure prevale altro?

Lascio a voi la conclusione.

Grazie.

Marcello, Infermiere“.

13 COMMENTS

Comments are closed.