Pubblicità

? ? Tre infermieri sono stati aggrediti la notte scorsa al pronto soccorso dell’ospedale Santissima Annunziata di Sassari da un 18enne. E’ quanto comunicano i colleghi de L’Unione Sarda. Protesta la CISL.

Il giovane, in preda ai fumi dell’alcol, dopo minacce e insulti si è scagliato contro gli infermieri, due in servizio al “triage” e uno negli ambulatori. Gli operatori sanitari sono dovuti ricorrere alle cure mediche e, in seguito alle lesioni riportate, sono stati costretti a mettersi in infortunio dal lavoro. Il caos ha bloccato l’attività del pronto soccorso per due ore.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno identificato e denunciato il ragazzo per interruzione di pubblico servizio e per oltraggio a pubblico ufficiale, visto che il ragazzo ha insultato anche i militari.

“L’Azienda ospedaliero-universitaria ha cercato di governare il fenomeno attivando precise procedure per fatti del genere, ma evidentemente non basta”, dice la segretaria Cisl Fp, Antonia Monni.

“Organico insufficiente e strutture poco accoglienti e sovraffollate e lunghe attese sono elementi che generano tensioni – denuncia -. In attesa di strutture più accoglienti ed efficienti, chiediamo che la direzione intervenga immediatamente, rinforzando la presenza del personale della sicurezza per garantire al meglio l’incolumità dei lavoratori del pronto soccorso”.