L’Infermiere italiano: il più amato, il più apprezzato, il più odiato nel mondo.

🔴 👉 Perché gli Infermieri Italiani sono considerati i professionisti sanitari più preparati al mondo? Perché studiano, si formano continuamente e lottano per il progresso della categoria.

Perché gli Infermieri Italiani sono tra i professionisti sanitari più ricercati al mondo? Semplicemente perché sono i più preparati. Sembra un luogo comune, ma non lo è. Ce ne accorgiamo solo quando andiamo a lavorare all’estero. Ecco le cinque principali ragioni che ci spiegano il perché il nostro Infermiere sia la figura più apprezzata fuori dal terreno italico.

Ecco i 5 motivi del perché vengono così stimati lontani dall’Italia:

  1. per prima cosa è un professionista preparato attraverso un nutrito percorso universitario, di primo e di secondo livello, a cui si aggiungono Master, Dottorati di ricerca e scuole di alta specializzazione;
  2. dal punto di vista umano sono delle persone squisite, sempre disponibili ed empatiche;
  3. dal punto di vista professionale idem, hanno sempre quella marcia in più;
  4. sanno fare gruppo e sanno bene come si lavora in equipe;
  5. riconoscono i propri errori e sono sempre disponibili a migliorarsi (sbagliando si impara).

Forse per questo è il più apprezzato, il più amato, il più odiato (nel senso positivo del termine).

Sono tanti i colleghi trasferitisi in Inghilterra, in Francia, in Germania, in USA, in Spagna e ultimamente in Qatar che si sono distinti per la loro preparazione e per la loro professionalità. Oggi questi ricoprono incarichi importanti, anche dirigenziali, nell’ambito di sistemi sanitari molto selettivi e soprattutto meritocratici.

In Italia avrebbero la stessa fortuna? Pensiamo di si, anche nel vecchio e caro stivale italico chi vale emerge.

E voi la pensate come noi?

Potrebbe interessarti...