histats.com
sabato, Gennaio 22, 2022
Pubblicità
HomeInfermieriSindacato FISI: sciopero ad oltranza per Green Pass e obbligo vaccinale in...

Sindacato FISI: sciopero ad oltranza per Green Pass e obbligo vaccinale in sanità.

La FISI scende in campo per chiedere un confronto democratico su Green Pass e obbligo vaccinale tra gli operatori sanitari e non solo. Medici, Infermieri ed OSS in agitazione.

Libertà di opinione e di espressione, diritto al lavoro, alla retribuzione, diritto a manifestare, diritto al confronto democratico, discriminazione lavorativa ed estorsione di Stato. Queste le gravissime motivazioni dello sciopero generale indetto dalla FISI che non si fermerà il 13 settembre 2021.

Infatti la segreteria generale dell’unico sindacato italiano che è al fianco dei cittadini che dicono basta a tutte le limitazioni sulle libertà che durano da, oramai, due anni (Scotillo, Giacomini, Bacco) rende noto che, per la prima volta in Italia si sperimenterà lo sciopero ad oltranza nel rispetto delle normative vigenti.

“Fino al 31 dicembre 2021, termine delle vessazioni sui lavoratori italiani da parte del Governo, ogni 15 giorni ci sarà uno sciopero generale e saranno previste manifestazioni in tutte le piazze di Italia a frequenza pressoché giornaliera in collaborazione con i movimenti nazionali dei 3V, fronte del dissenso, Ancora Italia, Primum non nocere, No Paura day, 100 giorni da leone e decine di altre Organizzazioni.” Fa sapere la segreteria generale della FISI.

“Queste associazioni e movimenti, che ringraziamo per la loro esistenza, si stanno battendo insieme a FISI per il riconoscimento di libertà inviolabili e per la verità su questa pandemia che nasconde forti interessi economici. In questo momento il nostro pensiero va alle diverse decine di migliaia di eroi Medici, Infermieri ed OSS che si sono esposti e sono sospesi o rischiano la sospensione per difendere i diritti di tutti. Essi sono soggetti a forti limitazioni e sono sotto la censura di un Governo che controlla l’informazione, gli Ordini professionali e la Magistratura che, dallo scandalo sulle nomine con il caso Palamara, non è sempre terza nei giudizi che si stanno accavallando. Non a caso si sta portando la vertenza alla Commissione europea dove, si spera in breve tempo, si metta fine alla deriva democratica che sta portando l’Italia sul baratro dello scontro sociale. Il governo torni indietro, prima che sia troppo tardi.”

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394