Alfredo Sepe, segretario provinciale FIALS Bologna.
Alfredo Sepe, segretario provinciale FIALS Bologna.
Pubblicità

Colpo di scena in Emilia Romagna. Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie: arrivano aumenti per 666 euro annui. Lo annuncia la FIALS.

“La FIALS Emilia Romagna ottiene il ricalcolo dei fondi contrattuali, dopo l’invio della Nostra missiva in Emilia Romagna arrivano 2.975.722,00 – che andranno ad aumentare il salario accessorio di tutti i dipendenti, Noi li vogliamo mettere sui Passaggi di Fascia in ogni singola Azienda, facendo passare tutti i Dipendenti , Si può fare e lo dobbiamo fare” – è quanto riferisce Alfredo Sepe, sub-commissario regionale della FIALS Emilia Romagna.

“L’applicazione della normativa, la legge n. 60 del 2019 prevede, con riferimento alla retribuzione accessoria del personale, che in conseguenza di nuove assunzioni di personale in sanità sia previsto in percentuale alle assunzioni l’aumento del fondo per la produttività collettiva , ed in Emilia Romagna il ricalcolo sfiora i 3 Miliardi di Euro” – spiega Sepe.

Esempio: con un numero di dipendenti pari a 3mila unità al 31.12.2018, fosse pari a 2milioni di euro, il personale in servizio a tale data prendeva, nel medesimo anno 2018, un premio di produttività medio pro-capite pari ad euro 666,00 annuo.

“Ora dopo la nostra battaglia Politica, sono saltati fuori i soldi, li vogliamo sui Passaggi di Fascia , a differenza di altri Sindacati che vorrebbero utilizzare per ingrassare la casta” – conclude la FIALS.

Ecco il Documento che spiega nei dettagli quanto accaduto e comunicato dal sindacato delle autonomie locali e della sanità.

2 COMMENTS

Comments are closed.