Infermiere aggredito in Pronto Soccorso: per FIALS è una vergogna!

Infermiere aggredito in Pronto Soccorso a Bologna: per FIALS è una vergogna!
Infermiere aggredito in Pronto Soccorso a Bologna: per FIALS è una vergogna!

Ancora violenza in Emilia Romagna contro i Professionisti della Salute

Ieri un infermiere del Pronto Soccorso del Sant’Orsola di Bologna è stato ferocemente aggredito da un giovane ventunenne già noto per problemi di alcool e droga. Lo riferisce la segreteria provinciale della FIALS

“Il soggetto ha lanciato la barella contro il muro, poi ha preso l’asta per la flebo ed ha aggredito l’infermiere, che ha riportato una prognosi di 15 giorni, alcune colleghe sono in stato di shock – spiega Alfredo Sepe, segretario Fials Bologna – il nostro sindacato ha chiesto un potenziamento della vigilanza su tutta l’area pronto soccorso, visto che le aggressioni aumentano e sono all’ordine del giorno, purtroppo l’Azienda ( forse per motivi di risparmio) non ci ascolta”.

“Scriveremo al Prefetto per chiedere la presenza fissa delle forze dell’ordine in pronto soccorso, tutelando nelle sedi opportune gli operatori vittima di violenza, che vengono di fatto abbandonati dall’Azienda” – conclude Sepe.

Potrebbe interessarti...