Pubblicità

L’ASL Napoli 1 sarà commissariata per presunte infiltrazioni camorristiche. Lo ha deciso il ministro dell’interno Lamorgese.

Come già anticipato da Fanpage.it era imminente la decisione del Ministro degli Interno Luciana Lamorgese in merito allo scioglimento della Asl Napoli 1 Centro guidata da Ciro Verdoliva.

A quanto apprende Fanpage.it, la decisione è arrivata nella giornata di ieri e dovrebbe essere ufficializzata solo la settimana prossima. Al termine delle procedure la Asl Napoli 1 verrebbe commissariata al termine degli accertamenti della commissione d’accesso sulle infiltrazioni camorristiche.
La decisione del Ministro dell’Interno verrà sottoposta al Consiglio dei Ministri che dovrebbe prenderne atto, in seguito sarà emesso un decreto del Presidente della Repubblica che impone lo scioglimento. L’avvio dell’iter risale al 2019, all’inchiesta della Procura della Repubblica di Napoli sull’Alleanza di Secondigliano, cartello camorristico che avrebbe usato l’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli come una “sede sociale”.
In Ministro dell’Interno ha deciso per lo scioglimento della Asl Napoli 1 attualmente guidata da Ciro Verdoliva, ora il documento passa al consiglio dei ministri che dovrà ratificarlo. Sarà nominato un commissario straordinario indicato dalla Prefettura di Napoli e due sub commissari tra i tecnici della Regione Campania. La commissione d’accesso ha indagato sulle infiltrazioni camorristiche. Duro colpo per l’uomo-immagine di Vincenzo De Luca nella gestione dell’emergenza Covid19.
Vicinanza all ‘ attuale direttore Generale della asl na 1 Ing. Ciro Verdoliva è stata espressa dal noto sindacalista napoletano Giuseppe Alviti leader federazione nazionale Lavoratori che ha dichiarato
Ha effettuato un grande lavoro di organizzazione se pagherà pagherà colpe non sue