histats.com

Infermieri e scrittori: un connubio possibile

Infermieri e scrittori: un connubio possibile

Ecco qui un elenco destinato ad accrescersi con tutti i testi pubblicati da infermieri.

Lavorare alla redazione di libri o alla collaborazione di edizioni è un impegno che richiede delle notevoli capacità. Abbiamo pensato di raccogliere in un articolo i maggiori testi conosciuti la cui paternità è degli Infermieri. Gli infermieri sono presenti in Università, giornali, Ministeri; alcuni di loro si impegnano in polita o in sindacati. Questa “carrellata” vuole come un ventaglio allettare la curiosità dei più verso un’alternativa possibile per gli Infermieri, ovvero la scrittura.Non ci sono fini economici, ma solo divulgativi di pubblicare i libri scritti da Infermieri, pertanto invitiamo chiunque sia interessato a scrivere alla nostra redazione (redazione@assocarenews.it) ulteriori spunti per arricchire il panorama letterario infermieristico.

libri infermieri

“Scienze infermieristiche generali e cliniche” di Loredana Sasso, Carmelo Gagliano, Annamaria Bagnasco, Ed. McGraw-Hill, 2016

Il volume, ideale per l’insegnamento delle scienze infermieristiche generali e cliniche, è considerato un riferimento teorico aggiornato e rigoroso per gli studenti del corso di laurea, e uno strumento per facilitare l’applicazione del processo assistenziale utile a chi, già esperto, voglia confrontare e rivedere il proprio modo di lavorare. Dal punto di vista metodologico, la struttura del testo privilegia l’apprendimento e la responsabilizzazione, ponendo lo studente al centro del proprio percorso formativo. Obiettivi di apprendimento, focus clinici, box di approfondimento e testi di autovalutazione lo supportano con efficacia. Il testo è stato profondamente rivisto e aggiornato alla luce della più recente bibliografia, in particolare nelle parti dedicate al quadro concettuale di riferimento, al percorso di cura dall’accoglienza alla dimissione e alle lesioni difficili.

 

 

 

***

libri infermieri

“Complessità assistenziale. Un metodo per orientarsi” di Giuseppe Marmo, Monica Molinar, Min Aldo, Montanaro, Paola Rossetto, Maggioli Editore, 2016

Complessità assistenziale è un termine oggi molto usato nel mondo sanitario, anche se non sempre ben conosciuto. Spiegare nel modo più comprensibile possibile i principi della complessità ed evidenziare come essi possono essere declinati nell’assistenza infermieristica è la proposta che il libro presenta al lettore, il quale avrà anche modo di confrontarsi con un metodo per “leggere” la complessità delle persone assistite: il MAP (Metodo Assistenziale Professionalizzante). Metodo costruito attraverso un interessante ed emblematico percorso che racconta come un gruppo di persone, motivate e molto diverse tra loro, ha accettato, a un certo punto della propria vita professionale, una sfida culturale, dando corpo a un’intuizione e costruendo qualcosa di nuovo con l’intenzione di offrire un contributo evolutivo alla comunità professionale e al miglioramento dell’assistenza infermieristica.

 

 

 

 

***

libri infermieri“Evidence-based clinical practice. La pratica clinico-assistenziale basata su prove di efficacia” di Paolo Chiari, Ed. McGraw-Hill 2011

L’elemento più innovativo di questa seconda edizione è rappresentato proprio dal titolo, infatti si è voluto estendere a tutte le professioni sanitarie, e non più solo all’infermiere, l’esercizio di una pratica clinica basata su prove di efficacia. Il testo anche in questa nuova veste si propone come “guida operativa”, infatti l”EBCP è un processo per mezzo del quale i professionisti sanitari assumono le decisioni cliniche utilizzando le migliori ricerche disponibili, la loro esperienza clinica e le preferenze del paziente. Tutti gli argomenti sia di metodologia e sia di pratica sono stati aggiornati dal team Centro Studi EBN di Bologna, che sono noti su tutto il territorio nazionale come i massimi esperti del settore, andando quindi ad eliminare argomenti obsoleti (cenni sulla nascita di internet, sintesi e chiavi di ricerca, aiuti e link) e andando a implementare argomenti come gli studi sperimentali o introducendo nuovi argomenti come la ricerca qualitativa. Inoltre in questa seconda edizione, il testo di arricchisce di nuovi collaboratori (statisti, logopedisti, fisioterapisti), questo per orientare il volume non solo agli infermieri, ma a tutte gli operatori delle professioni sanitarie.

Dott.ssa Giulia De Francesco

Infermiera, classe 1994. Vive a Imola e lavora presso l’Istituto di Montecatone - Ospedale di Riabilitazione; ha prestato la sua opera in passato nell'AUSL Romagna. Laurea in infermieristica con Lode presso l'Università di Bologna, I sessione (ottobre 2016). Master in funzioni di coordinamento con Lode presso l'Università di Modena e Reggio Emilia, I sessione (novembre 2018). Una pubblicazione scientifica sulla rivista italiana ANIPIO "Sperimentazione di una check-list per implementare un Bundle per la prevenzione delle batteriemie correlate a Catetere Venoso Centrale" (ottobre 2017). Ama leggere e camminare, non datele un microfono perché improvvisa un karaoke ovunque.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394