histats.com
domenica, Maggio 19, 2024
HomePrimo PianoCronacaInfermiere Killer in Puglia? Parla il suo legale: "il mio assistito resta...

Infermiere Killer in Puglia? Parla il suo legale: “il mio assistito resta fiducioso nel buon esito delle indagini”.

Pubblicità

Scoperto un Infermiere Killer a Torremaggiore in Puglia? Parla il suo legale: “il mio assistito resta fiducioso nel buon esito delle indagini”.

“Il mio assistito inizialmente preso dal panico, ma si è detto fiducioso nel buon esito delle indagini della magistratura”. Così il legale dell’Infermiere di 55 anni accusato dalla Procura della Repubblica di Foggia di aver ucciso 16 persone. In Capitanata non si parla d’altro. I fatti attribuiti al professionista sanitario risalirebbero ad un arco di tempo che va dal novembre 2022 al febbraio 2023, periodo in cui ci sarebbero state troppe morti sospette nell’Hospice del PTA di Torremaggiore, presidio ospedaliero dell’Azienda Sanitaria Locale di Foggia.

E pare sia stata proprio l’ASL a chiedere alla Procura l’avvio di una indagine o comunque a segnalare quelle morti ravvicinate e sospette. L’uomo è stato trasferito in un altro presidio dell’Azienda in attesa di capire come si evolveranno le scelte della magistratura, che nel frattempo ha già disposto la riesumazione di 16 cadaveri, da sottoporre ad autopsia e ai marker tossicologici, alla ricerca di molecole di Midazolam, una potente benzodiazepina.

Oggi a parlare è il legale dell’Infermiere. Ecco cosa dice ai microfoni de L’Edicola del Sud.

Qua è prevista la visualizzazione di un video Youtube, ma non può essere visualizzato perché non hai dato il consenso all'istallazione dei cookie di tipo Marketing. Se vuoi visualizzare questo video devi dare il consenso all'installazione dei cookie Marketing. Vai nelle Impostazioni cookie e abilita i cookie Marketing.

L’Azienda sanitaria di Foggia, come noto, in riferimento all’indagine fa sapere che sono in corso “tutte le procedure utili alla salvaguardia di pazienti e dipendenti. Siamo fiduciosi nell’operato della magistratura, alla quale, come di consueto, offriamo la più completa disponibilità al fine della ricerca della verità per il bene della collettività e delle famiglie coinvolte nel caso”.

Come AssoCareNews.it non vogliamo condannare nessuno anticipatamente, esercitiamo solo il diritto di cronaca, consapevoli che se qualcuno ha sbagliato la verità verrà fuori, come pure se l’Infermiere è stato accusato ingiustamente, perché in Italia si è colpevoli solo se condannati fino al terzo grado di giudizio.

Al momento tutti sono rimasti sgomenti a Torremaggiore e nei comuni viciniori, perché nessuno poteva immaginare quello che è accaduto e quello che si pensa essere una serie di omicidi seriali, compiuti ai danni di pazienti fragili e con patologie terminali.

Leggi anche:

Infermiere accusato di aver ucciso 16 Pazienti terminali. Scatta indagine della Procura di Foggia.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394