histats.com
lunedì, Dicembre 6, 2021
Pubblicità
HomePrimo PianoCronacaInfermiera arrestata a Rimini per oltraggio a pubblico ufficiale. Non si è...

Infermiera arrestata a Rimini per oltraggio a pubblico ufficiale. Non si è fermata ad un posto di blocco.

Una giovane Infermiera di 26 anni è stata fermata a Rimini in stato di ebbrezza e dopo essere finita contro una rotonda. Non si è fermata ad un posto di blocco e si è resa protagonista di una folle corsa in città.

I Vigili Urbani le avevano intimato di fermarsi, ma lei ha proseguito oltre il posto di blocco rendendosi protagonista di una folle corsa in città con tanto di inseguimento, terminato poi contro una rotonda stradale. E’ accaduto qualche giorno fa a Rimini ad una Infermiera domiciliata in provincia e operante presso la locale Azienda Unità Sanitaria Locale.

Il tutto è accaduto nella notte tra il 26 e 27 settembre. La ragazza era probabilmente ubriaca e si era fatta cogliere da una crisi di panico. L’Infermiera all’alt degli Agenti della Polizia Locale ha reagito con una brusca accelerazione, rischiando la tragedia. Infatti i due uomini in divisa hanno rischiato di essere investiti.

E’ scattato immediatamente l’inseguimento per le vie della città, che si è concluso bruscamente con lo schianto della donna. All’uscita dall’auto ha inveito in malo modo contro la Polizia locale, utilizzando anche pugni e calci. E’ stata arrestata immediatamente. Ora rischia grosso: aggressione e oltraggio a pubblico ufficiale, danneggiamenti a beni pubblici, guida in stato d’ebbrezza e vari piccoli reati compiuti durante la sua folle corsa verso l’ignoto.

Non sappiamo a quale Ordine delle Professioni Infermieristiche è iscritta, ma quasi sicuramente riceverà anche un richiamo disciplinare all’OPI.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394