histats.com
sabato, Febbraio 24, 2024
HomeProfessioni SanitarieFisioterapistiIn Parlamento Legge su Libera Professione per gli Infermieri e Professioni Sanitarie....

In Parlamento Legge su Libera Professione per gli Infermieri e Professioni Sanitarie. Saranno come i Medici.

Pubblicità

Presto gli Infermieri e Professioni Sanitarie dipendenti pubblici (compresi quelli militari e di polizia) potranno lavorare anche in regime di libera professione, così come accade per i Medici. FDL presenta Disegno di Legge.

Disegno di Legge di Fratelli d’Italia sulla Libera Professione per le Professioni Sanitarie e per gli Infermieri. A presentare il DDL “Attività professionale intramuraria sanitaria – Disposizioni in materia di attività libero-professionale intramuraria delle professioni sanitarie” di cui alla legge 1° febbraio 2006, n. 43″, sono stati i senatori Marco Silvestroni (primo firmatario) e Ignazio Zullo. Al momento il provvedimento è in attesa di assegnazione alle commissioni competenti del Senato.

Se approvata la Legge avranno la possibilità di operare in regime di dipendenza e di libera professione anche gli Infermieri Pediatrici, i Fisioterapisti e le Ostetriche.

Addio quindi per sempre al vincolo di esclusività, che con il Decreto Bollette era stato congelato solo fino al 2032.

A quanto si è appreso il testo conta su due articoli, in cui viene decretato che Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche/i, Fisioterapisti e i cugini delle altre Professioni Sanitarie, di cui all’articolo 1 della legge 1° febbraio 2006 n. 43, compreso i colleghi operanti nell’esercito e nelle forze di polizia (Marina Militare, Esercito, Carabinieri, Guardia di Finanza, Aeronatuica Militare), che lavorano in regime di dipendenza a tempo pieno o parziale presso strutture sanitarie pubbliche, inglobando anche quelle afferenti il Servizio Sanitario Militare, possono esercitare attività libero-professionale (intra ed extra-muraria) in forma singola o associata.

L’interessato o l’interessata dovranno comunicare all’Azienda Sanitaria di appartenenza dovranno comunicare alla stessa l’intenzione di avvalersi della possibilità di svolgere attività libero professionale al di fuori dell’orario di lavoro. Ovviamente il volume di lavoro extra rispetto a quello da dipendente non dovrà in alcun modo essere eccessivo e quindi creare mocumento all’attività prestata presso le strutture sanitarie pubbliche.

La cosa importante è che i redditi derivanti dall’attività libero-professionale intramuraria saranno ricompresi tra i redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente.

Fratelli d’Italia fa sapere che con tale DDL

I due senatori firmatari spiegano che “si completa il processo di valorizzazione dell’infermiere e delle altre professioni sanitarie che devono diventare attori del servizio intramoenia in team assistenziale per poter godere di una loro esclusività, un loro tariffario e costruire un rapporto di fiducia con il paziente”.

Speriamo sia la volta buona!

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394