Infermiere radiato a Firenze, polemica su comunicato fumoso

OPI Firenze: radiato Infermiere condannato, ma è polemica su fuga notizie.
OPI Firenze: radiato Infermiere condannato, ma è polemica su fuga notizie.

Qualche anno fa fu accusato di violenza su Pazienti, oggi un Infermiere fiorentino è stato ufficialmente radiato dall’Albo. La notizia, data in maniera “camuffata” dall’Ordine degli Infermieri di Firenze e Pistoia è stata resa nota solo nelle scorse ore. In un laconico comunicato si evince che il collega è stato cancellato dall’Albo nazionale. “Infermiere condannato, arriva anche la radiazione dall’Albo. Il provvedimento è stato disposto dal Consiglio Direttivo dell’OPI Firenze – Pistoia” – è il titolo-tema della nota dell’OPI.

Più avanti si legge che:

“Dopo la condanna disposta dalla Corte di Appello di Firenze, divenuta irrevocabile a seguito della pronuncia della Corte Suprema di Cassazione, arriva anche la radiazione dall’Albo degli Infermieri. È quanto è stato disposto dal Consiglio direttivo dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche interprovinciale Firenze – Pistoia nei confronti di un infermiere durante la seduta straordinaria del 23 aprile scorso. La radiazione dall’Albo degli Infermieri è arrivata a completamento di un procedimento disciplinare ex DPR 221/1950, istruito nei confronti di un iscritto condannato in via definitiva per il reato di cui all’art. 609 bis del Codice Penale. Il Consiglio ha così rilevato la violazione degli articoli 3, 5 e 44 del Codice Deontologico dell’Infermiere e la conseguente incompatibilità del soggetto interessato a esercitare la professione. La radiazione comporta l’interruzione dell’esercizio professionale a qualsiasi titolo e in qualsiasi forma, pena la configurazione del reato di esercizio abusivo della professione (art. 348 c.p.).”

Sfidiamo chiunque a capire cosa sia successo! Se non si è esperti in Legge e non si conosce bene il Codice Penale difficilmente si riesce a decifrare la nota qui in alto.

Sarebbe bene informare sia gli iscritti, che l’intera comunità infermieristica italiana sulle cose realmente accadute, anche per capire quali sono stati gli errori e le accuse mosse nei confronti dell’ormai ex-collega. La fumosità della nota non restituisce dignità alla gravità della situazione e sembra nascondere i fatti per non si capisce bene quali motivazioni.

Sarà forse questo l’Infermiere a cui fa riferimento la comunicazione dell’OPI di Firenze e Pistoia? LEGGI QUI.

Potrebbe interessarti...