Pubblicità

Emergenza Coronavirus. Partono da oggi ufficialmente le assunzioni per ben 20.000 Medici, Infermieri, OSS, Professioni Sanitarie e tecnici del SSN chiamati a fronteggiare l’epidemia di COVID-19.

Con il Decreto Legge firmato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la sua pubblicazione ieri in Gazzetta Ufficiale partono le assunzioni di 20.000 Medici, Infermieri, OSS, Professioni Sanitarie e tecnici del SSN chiamati a fronteggiare l’epidemia di COVID-19. In tutto il Paese le aziende sanitarie si erano già attivate con chiamate dirette o reperimento di personale attraverso le graduatorie vigenti.

Ora arriva l’ufficialità. Tutti gli assunti saranno chiamati a tempo determinato fino a 36 mesi e potrebbero essere poi assunti a tempo indetermianto senza concorso.

Ecco il testo completo del DL 14/2020.

DECRETO-LEGGE 9 marzo 2020, n. 14

Disposizioni urgenti per il potenziamento del Servizio sanitario nazionale in relazione all’emergenza COVID-19. (20G00030) (GU n.62 del 9-3-2020)

Vigente al: 10-3-2020

Capo I

Potenziamento delle risorse umane del Servizio sanitario nazionale

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

Visto l’articolo 117, secondo comma, lettera q), della Costituzione, che prevede la competenza esclusiva dello Stato in materia di profilassi internazionale;
Visto l’articolo 118, primo comma, della Costituzione;
Visto l’articolo 120, secondo comma, della Costituzione;

Tenuto conto che l’Organizzazione mondiale della sanita’ il 30 gennaio 2020 ha dichiarato l’epidemia da COVID-19 un’emergenza di sanita’ pubblica di rilevanza internazionale;

Vista la delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, con la quale e’ stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale per il rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

Visto il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, convertito, con modificazioni, dalla legge 5 marzo 2020, n. 13;

Visto il decreto-legge 2 marzo 2020, n. 9, recante misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 59 dell’8 marzo 2020, recante ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;

Preso atto dell’evolversi della situazione epidemiologica, del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e dell’incremento dei casi e dei decessi riscontrati sul territorio nazionale;

Ritenuta la straordinaria necessita’ e urgenza di emanare ulteriori disposizioni per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, adottando misure di potenziamento della rete di assistenza territoriale e delle funzioni del Ministero della salute;

Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri, adottata nella riunione del 6 marzo 2020;

Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei ministri e del Ministro della salute, di concerto con i Ministri dell’economia e delle finanze, per la pubblica amministrazione e per gli affari
regionali e le autonomie;

Emana il seguente decreto-legge:

DL-9-marzo-2020-GU