histats.com
mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeIn evidenzaCome si costruisce un Protocollo Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA)?

Come si costruisce un Protocollo Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA)?

Pubblicità

Un Protocollo Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) è un documento fondamentale nel percorso diagnostico e terapeutico del paziente.

La costruzione di un PDTA segue un processo strutturato e preciso, suddiviso in sette fasi principali.

1. Committenza di un PDTA

  • Identificazione del committente responsabile della realizzazione e implementazione del PDTA.
  • Coinvolgimento della massima funzione gestionale come Regione, Direzione Generale Aziendale, Direzione Sanitaria, ecc.
  • Nomina di un coordinatore del gruppo di lavoro.

2. Formazione del Gruppo di Lavoro

  • Costituzione di un gruppo multidisciplinare e multiprofessionale.
  • Coinvolgimento di professionisti competenti nella diagnosi, cura e assistenza della patologia prescelta.
  • Inclusione di figure amministrativo-organizzative necessarie per lo sviluppo del PDTA.

3. Scelta del Problema

  • Analisi dei bisogni contestualizzata nella realtà organizzativa.
  • Selezione del problema basata su criteri di priorità come variabilità delle prestazioni, prevalenza della patologia, presenza di linee guida, impatto economico e organizzativo.

4. Revisione e Valutazione della Letteratura

  • Ricerca di fonti di letteratura, Evidence-Based Medicine (EBM) e Evidence-Based Nursing (EBN).
  • Valutazione critica delle linee guida attraverso strumenti come l’AGREE.
  • Selezione delle linee guida più affidabili e pertinenti.

5. Adattamento delle Linee Guida

  • Adattamento dei contenuti delle linee guida al contesto locale.
  • Definizione di “chi”, “dove”, “quando” e “come” per ogni fase del processo assistenziale.
  • Eliminazione delle azioni superflue o ripetitive.

6. Applicazione e Valutazione del PDTA

  • Fase pilota per valutare l’applicabilità e la congruenza del PDTA.
  • Identificazione delle aree di criticità e aggiustamenti necessari.
  • Implementazione del PDTA su larga scala con strategie di implementazione.

7. Gestione e Diffusione del PDTA

  • Inclusione di informazioni essenziali nel documento del PDTA come denominazione dell’azienda ospedaliera, titolo, numero di revisione, ambito, gruppo di lavoro e data di approvazione.
  • Utilizzo degli strumenti di comunicazione aziendali per la diffusione del PDTA.

La costruzione di un PDTA richiede un impegno multidisciplinare, un’analisi critica delle evidenze scientifiche e un processo di implementazione e valutazione continuo per garantire la qualità e l’efficacia delle prestazioni sanitarie fornite.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394