histats.com
sabato, Febbraio 24, 2024
HomeInfermieriCollettivo Infermieri Autonomi: i sindacati dimenticano di riferire i non idonei agli...

Collettivo Infermieri Autonomi: i sindacati dimenticano di riferire i non idonei agli aumenti stipendiali. Prima le RSU.

Pubblicità

Al Policlinico Riuniti di Foggia il CIA avverte: Sindacati inadempienti, fremono per eleggere i loro candidati alle elezioni RSU del 5-6-7 aprile, prima dell’uscita della lista degli esclusi per l’aumento di stipendio (e non idonei al primo scaglione).

L’appello al Direttore Generale Straordinario: Garanzie per le progressioni di fascia con
inserimento del Fondo unico P£0 da elargire massimo ogni 4 anni, con copertura di fondi di riserva.

Un diretto appello al Direttore Generale Straordinario Giuseppe Pasqualone e ai sindacati che procederanno nella concertazione.

Rispetto ad altre aziende sanitarie locali il fondo per le “fasce e la produttività” del
Policlinico Riuniti è minimo ed irrisorio e non compatibile con il CCNL comparto sanità, rispetto ai milioni di euro maturati ed elargiti da altre Asl di Foggia e provincia per oltre dieci anni ed in maniera cadenzata. Allora è lecito chiedersi: colpe della vecchia e cattiva gestione? Ammanco? O si è “splafonati” oltre il budget, andando ad attingere dalle risorse acquisite del Fondo annuale maturato del personale sanitario e dipendente? E i sindacati e le RSU dov’erano? Zitti e compiacenti? Perché c’è stata una latente e lenta contrattazione? Conveniva realmente a tutti premere per ridurre i tempi e attuare la contrattazione? Perché non attuare e convergere verso i diritti dei propri iscritti? Cosa succederà con la nuova amministrazione?

Ribadiamo il concetto basilare come Collettivo Infermieri Autonomo (CIA) dell’istituzione del
“Fondo unico ed indipendente PEO infermieri, con copertura e fondi di riserva”, per mantenere e garantire gli “scatti di anzianità” a tutto il personale sanitario infermieristico (rispettando i tempi del CCNL). Che nessuno più attinga dal fondo. Ogni dipendente ha il diritto di rivendicarlo.

Sembra di rivivere in questi giorni il ricatto di un sistema sindacale “corporativo” dove le
dirigenze interne, influenti e debitrici verso i propri sindacati, cercano voti con ogni metodo o promessa pur di arrivare all’apice. La partita è ancora aperta, ma chi votare e perché? E ciò che si chiede ogni infermieri che tendenzialmente si sente preso in giro. Le promesse di pulcinella!

Per noi del CIA /Co//eftivo Infermieri Autonomo) iì concetto rimane Io stesso: “se non c’è
concertazione per un Fondo unico ed indipendente PEO per gli infermieri in ogni programma sindacale, non c’è voto”.

Ogni sindacato dovrebbe inserirlo nel programma e attuarlo. Dovrebbe essere la nostra
“assicurazione”. Rammentiamo che Il budget c’è ma viene distribuito male.

Per non parlare di quella misera produttività dopo anni di obiettivi e piani organizzativi
aziendali raggiunti. Aspettiamoci i soliti giochi, dopo le elezioni delle RSU avremo (si spera), parte delle liste dei candidati ammessi nelle progressioni economiche orizzontali. E ci chiediamo quale sarà il destino di tutti quegli infermieri che non saranno idonei nella prima lista e in quale percentuale distribuiranno alla prossima, le risorse economiche acquisite? Il problema c’è e sussiste, ma ormai il voto sarà stato strappato. Iscritti arrangiatevi!
Pertanto ci appelliamo al Direttore Generale Straordinario Pasqualone affinché stabilisca una “cassa” stabile, sicura e duratura da elargire ai sanitari e dipendenti del Policlinico di Foggia, massimo ogni 4 anni, da accantonare nel fondo, sia per la progressione economica orizzontale sia per la produttività, e che i sindacati all’unisono si accertino degli avvenuti provvedimenti economici aziendali annuali per la pronta distribuzione con equo indennizzo ai dipendenti (e non il misero contentino distribuito sulle tasse della tredicesima). Basta avvicinarsi a quello che succede costantemente in tutte le Asl di Foggia e provincia, dove già si elargiscono i fondi maturati nel corso di un tempo di durata accettabile e non lontana (attesa di 4 anni circa per le fasce), che inciderà sullo stipendio, sui contributi versati e sulla pensione. A differenza di chi invece risulta penalizzato come dipendente del Policlinico di Foggia, poiché ha visto in maniera inversamente proporzionale un aumento del peso di una gestione tra crescita di struttura edificata (oggi chiamata Policlinico), con aumenti di posti Ietto in concomitanza ad una difficile era pandemica, con una decrescita a picco del salario infermieristico nel corso di decenni nel Policlinico Riuniti di Foggia.

C.I.A.
Collettivo Infermieri Autonomo
Ospedali Riuniti – Foggia

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394