histats.com
sabato, Febbraio 24, 2024
HomePrimo PianoCronacaAtti vandalici all'ospedale di Rimini. Auto divelte, furti in vettura per i...

Atti vandalici all’ospedale di Rimini. Auto divelte, furti in vettura per i dipendenti e collaboratori dell’Infermieri.

Pubblicità

Ancora una volta atti vandalici all’ospedale di Rimini. Auto divelte, furti in vettura per i dipendenti e collaboratori dell’Infermieri.

I dipendenti e i collaboratori dell’ospedale Infermi di Rimini ancora una volta nel mirino dei vandali, ma nessuno interviene per trovare una soluzione che impedisca furti e danneggiamenti ad auto, ciclomotori e bici.

Dopo i recenti episodi di scasso degli armadietti degli spogliatoi del personale, questa notte ad essere prese di mira sono state tre automobili dei dipendenti che si trovavano parcheggiate all’interno del perimetro dell’ospedale, nell’area sottostante la rampa del vecchio Pronto soccorso.

Alle tre auto prese di mira dai vandali ignoti sono stati frantumati i finestrini e gravemente danneggiate le centraline di accensione, manomesse probabilmente nel tentativo di metterle in moto le vetture per rubarle.

Al termine del turno di notte, i dipendenti si sono resi conto dell’accaduto e hanno subito allertato le forze dell’ordine, con la polizia scientifica che è accorsa sul posto per i rilievi del caso.

Secondo i primi riscontri, è stato anche trovato del sangue all’interno di un’auto che potrebbe appartenere a uno dei vandali, feritosi durante il raid. Sono ancora in corso gli accertamenti della polizia per stabilire se e quanto sia stato rubato dall’interno delle vetture.

L’AUSL scarica sui dipendenti: dovranno denunciare l’accaduto.

L’Ausl Romagna, dal canto suo, ha fatto sapere che le denunce per i danneggiamenti verranno formulate autonomamente dai dipendenti rimasto vittima del raid vandalico.

Io vittima dei danneggiamenti: l’AUSL deve farci parcheggiare nell’area interna.

Egr. Direttore,

scrivo per collegarmi all’evento dell’altra mattina, in cui anche io e una mia collega siamo rimaste coinvolte.

Lavoriamo per la Formula Servizi, cooperativa di pulizie, che opera nell’ospedale Infermi di Rimini.

L’altra mattina alle 5,50 mi accingevo a parcheggiare l’auto difronte alla rampa del vecchio pronto soccorso, quando due ragazzi di circa 23/26 anni non italiani mi venivano incontro facendo segni concitati di come parcheggiare; nel frattempo arrivava anche la mia collega e anche a lei facevano segno di parcheggiare; si vedeva che erano molto euforici e spavaldi nei movimenti.

Scendendo dall’auto ci chiedono di dargli dei soldi, io rispondo tranquillamente (dai ragazzii stiamo andando a lavoro) uno dei 2 risponde a voce alta anche noi stiamo lavorando. A quel punto ci allontaniamo un po’ preoccupate e ci incamminiamo per prendere servizio.

L’amara sorpresa é stata alle 13 all uscita dal lavoro dove abbiamo trovato entrambe tutte e quattro le ruote squarciate da coltellate.

Scrivo qui anche perché vorrei che l’azienda sanitaria ci desse almeno la possibilità di parcheggiare dentro i parcheggi privati come i dipendenti AUSL, visto che lavoriamo anche noi in ospedale.

Non é la prima volta che succede, ma delle operatrici delle pulizie nn interessa a nessuno. E pensare che oggi ho lavorato 7 ore per guadagnare 40 euro.

Per favore se potete pubblicare questa lettera. Le auto distrutte sono quelle dei collaboratori esterni e non dei dipendenti della AUSL.

Grazie infinite.

Maria Palmina Bonadonna

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394