Muore per puntura intramuscolo effettuata dal fratello, aperta inchiesta!

La Procura di Nocera apre un'inchiesta!
La Procura di Nocera apre un'inchiesta!

La morte di un uomo di 47 anni presso l’Ospedale di Sarno avrebbe portato alla denuncia da parte della famiglia, accolta dalla Procura di Nocera. Alla base dell’azione legale ci sarebbe la causa del decesso: una puntura intramuscolo avrebbe scaturito un ascesso mal curato!

Secondo le ricostruzioni, la somministrazione sarebbe avvenuta su richiesta della stessa vittima, sofferente di mal di schiena, da parte del fratello, che a quanto emerge non avrebbe avuto nessun titolo professionale per effettuare somministrazioni. 

Dopo poche ore l’uomo nota una formazione di ascesso che lo porta al pronto soccorso dell’Ospedale di Nocera. Qui viene subito dimesso con la prescrizione di utilizzo di un antiinfiammatorio. Al protrarsi della situazione con aggravamento, l’uomo si ripresenta in ospedale dove viene ricoverato una notte con incisione dell’ascesso e drenaggio del liquido. Nonostante le proteste dell’uomo, viene mandato a casa, dove si aggrava ulteriormente. Chiamato il 118, viene portato all’Ospedale di Sarno dove è deceduto per sepsi generalizzata.

La Procura adesso indaga sulle modalità di gestione dei ricoveri da parte dei medici dei due ospedali.

Potrebbe interessarti...