Infermieri e OSS disperati: furti, spaccio e borseggio in ospedale!

Furti e droga in ospedale: intervengono i Carabinieri!

Microcriminalità in corsia, Carabinieri aprono indagine!

Infermieri e OSS disperati: pazienti subiscono troppo spesso furti e borseggi in corsia. Segnalati anche episodi di spaccio. Intervengono le forze dell’ordine!

Succede nell’ospedale di Piacenza dove i continui episodi di microcriminalità ha portato l’ambiente all’esasperazione. Spariscono gioielli, soldi, portafogli. E in compenso sono apparse bustine di marijuana.

Dopo l’ennesima segnalazione da parte di un paziente, sono intervenuti i carabinieri di Piacenza.

Il controllo” hanno dichiarato dal comando provinciale “è stato disposto per cercare di contrastare il fenomeno della microcriminalità che purtroppo colpisce i pazienti del nosocomio e i visitatori. Numerosi sono infatti i furti di portagli ed oggetti di valore che vengono perpetrati ai danni dei pazienti. Probabilmente i furti sono commessi da tossicodipendenti che allo scopo di raggranellare denaro si introducono nel nosocomio”.

L’intervento è avvenuto grazie all’aiuto dell’unità Cinofili di Bologna, che ha condotto un’ispezione con i cani che ha permesso la segnalazione di una persona in detenzione di stupefacenti.

Giuseppe, infermiere dell’ospedale e lettore di AssoCareNews.it, ha voluto così parlare della situazione “E’ tragico sapere continuamente dai pazienti che sono spariti telefonini e portafogli. Agli ambulatori la situazione poi è degenerata, non passa settimana senza che ci siano segnalazioni. Che ovviamente vengono riportare in primis a chi lavora lì, che deve accogliere le proteste e non sempre è facile dirottarle all’URP.”

Potrebbe interessarti...