Pubblicità

Continua l’appuntamento con la rubrica “Book – Libri e Letture“, a cura dal collega Infermiere e appassionato della materia Giovanni Maria Scupola. Oggi trattiamo di Contratto con Dio, un volume di Will Eisner (Rizzoli Lizard, 2017).

“Oggi il fumetto sta rivelando tutto il suo potenziale, proprio come Eisner aveva anticipato quasi quarant’anni fa, quando creò Contratto con Dio. Un’immortale riflessione sulla condizione umana. Il libro che ha riscritto le regole del fumetto” (Scott Mc Cloud).

TRAMA:

Contratto con Dio è un romanzo a fumetti di Will Eisner, costituito da quattro episodi ed un prologo, pubblicato nel 1978 ed edito in Italia per la prima volta nel 1980.
L’opera dell’autore e fumettista statunitense, può essere considerata uno dei primi graphic novel in assoluto.
1. (Prologo) Un casamento nel Bronx
2. Contratto con Dio
3. Il cantante di strada
4. Il super
5. Cookalein

Contratto con Dio:
Eisner, in questo primo episodio, che dà il titolo alla raccolta, narra la vicenda di Frimme Hersh, un pio ebreo di Dropsie Avenue, che, in gioventù, aveva deciso di stipulare unilateralmente un contratto con Dio.
Alla morte della figlia, ritenendo che Dio avesse rotto il patto stipulato, in una notte terribile di tempesta e dolore decide di cambiare completamente vita, diventando un dissoluto ed avaro affittacamere.
Dopo molti anni, però, quando ormai ha ottenuto tutto quello che poteva ottenere, chiede ai saggi del suo vecchio quartiere di stilare un nuovo contratto, in modo tale che sia assolutamente perfetto.
Non appena avuto in mano l’atto, ritenendolo inattaccabile, decide di “ritornare sulla retta via”.
Tuttavia, dopo pochi istanti, l’emozione della decisione presa, gli causa un infarto portandolo alla morte.

Il cantante di strada:
Narra la vicenda di un cantante di strada che, durante il suo peregrinare tra i vicoli, viene adescato da un’anziana ex cantante.
La donna, dopo averlo fatto entrare nel suo appartamento e aver consumato un rapporto sessuale, lo convince a seguire gratuitamente le sue lezioni di canto per tentare di raggiungere il successo.

La donna congeda l’uomo dopo avergli regalato del denaro per un nuovo vestito, che l’uomo invece spende per ubriacarsi ma non per acquistare le medicine per suo figlio o per la giovane moglie incinta.

L’ex cantante contatta una sua conoscenza nel campo musicale ottenendo un contratto per l’uomo.

Il giorno dopo il cantante tenta di tornare dalla sua mecenate ma, a causa della sua abitudine a cantare in posti sempre identici, non ritrova la strada, perdendo così l’occasione della sua vita.

Il super.

Narra la storia di Mr. Scruggs, un custode tedesco di un palazzo di ebrei mal visto da tutti e che, a causa della sua solitudine e del suo carattere scorbutico e schivo, deve affrontare una situazione poco chiara.

Viene adescato da una bambina che dopo essersi introdotta nel suo appartamento e avergli avvelenato l’amato cane, lo deruba.
Minaccia inoltre l’uomo di rivelare a tutti il loro segreto e quando l’irato Sruggs la affronta nel cortile del palazzo, gli inquilini pensano che l’uomo stia tentando di violentare la bambina. Distrutto dalla vergogna, l’uomo si uccide.

Cookalein.

Racconta delle vacanze in una località di campagna di alcune persone, dei loro sogni, delle loro esperienze, dei loro sentimenti e della loro vita.

LO CONSIGLIO PERCHE’…

La nascita del graphic novel si fa coincidere, convenzionalmente, con la pubblicazione di Contratto con Dio di Eisner, nel 1978.

In realtà, non fu il talentuoso vignettista e fumettista statunitense a inventare il romanzo grafico, dal momento che questo concetto circolava già da diversi anni, ma l’espressione acquisì davvero senso quando la associò a questo “lavoro”.

Contratto con Dio è costituito da quattro racconti ambientati nei primi anni ’30 del secolo scorso.

Sono gli anni di chi dirotta la propria esistenza verso gli Stati Uniti d’America. Donne e uomini qualsiasi approdati nella terra delle mille opportunità per sfuggire alle persecuzioni razziali ed alla miseria.

Contratto con Dio è una raccolta di storie che parlano di gente comune che vivevano tra le mura di un caseggiato dove andavano in scena drammi di ogni tipo e dove, ovviamente, non vi era né privacy, né anonimato.

Sul piano narrativo, l’opera espone le possibilità espressive del mezzo fumettistico: da un lato vengono proposti temi importanti (morte, senso della vita), dall’altro viene rappresentato il vivere comune nella sua molteplicità di sfaccettature, dal cammino di crescita di un adolescente ai problemi economici di una famiglia media.

Le strazianti pagine iniziali valgono l’acquisto di questo capolavoro: un diluvio che batte sul cappello di Hersh, come a volerlo sottrarre dai suoi pensieri angoscianti, e le brevi frasi che accompagnano la camminata di questa figura sotto la pioggia, sopraffatta da una disperazione che diventa quasi fisica.

Ancora non conosciamo il viso dell’uomo avvolto nell’impermeabile, eppure già si tocca con mano tutto il suo miserabile tormento…

Giovanni Maria Scupola, LaAV – Lecce