histats.com
mercoledì, Giugno 23, 2021
Pubblicità
HomeInfermieriNursing Up. Ottimo l'emendamento Carnevali sulla libera professione per gli Infermieri.

Nursing Up. Ottimo l’emendamento Carnevali sulla libera professione per gli Infermieri.

Sanità, Infermieri Sindacato Nursing Up, De Palma: «Sosteniamo con forza l’emendamento Carnevali. Dopo mesi di lotta, all’orizzonte c’è la libera professione».

«Contatti frenetici, durante la mattinata, con la Commissione Bilancio della Camera e con il Ministero della Salute per sensibilizzarne la veloce approvazione.

Nursing Up sostiene con forza l’emendamento alla legge di bilancio proposto nelle ultime ore dall’Onorevole Carnevali ( PD), che prevede l’estensione al personale sanitario, non medico, delle norme che prevedono la possibilità di effettuare attività libero professionale».

Con queste parole Antonio De Palma, Presidente Nazionale del Sindacato Nursing Up, si pone con fiducia rispetto proposte dell’esponente del Partito Democratico che potrebbero finalmente aprire la strada a quelle svolte attese da tempo dalla categoria. A quelle istanze portate avanti attraverso mesi e mesi di battaglie nelle piazze italiane.

Così De Palma: «Sarà sottoposto al vaglio del Parlamento l’emendamento a firma dell’Onorevole Carnevali, da noi lo ripetiamo in questo momento ampiamente sostenuto, con il quale, viene estesa, nella sostanza, agli infermieri italiani ed al restante personale sanitario non medico, la possibilità di svolgere attività libero professionale, nel metodo estendendo alle altre professioni sanitarie una parte della normativa già valida per i medici.

Con lo stesso emendamento viene anche riconosciuta una indennità agli operatori sanitari non infermieristici, come Nursing Up chiede da tempo, differente ed avulsa rispetto all’indennità dei primi. Tale nuova tipologia sarebbe destinata agli appartenenti alle professioni sanitarie, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione, di ostetrica e della professione sociosanitaria di assistente sociale, nonché degli operatori socio sanitari.

Quello che da tempo andiamo invocando, ovvero che le risorse per gli altri operatori devono esserci ma devono essere erogate con fondi che non intacchino l’indennità specifica ottenuta dagli infermieri: quei 100 euro, o forse più, che sono stati frutto delle nostre battaglie e che devono rappresentare solo l’inizio di un percorso costellato di nuovi traguardi.

Sosteniamo per tanto, senza mezzi termini, l’approvazione di queste integrazioni, che vanno confermate in toto, assieme all’art 74 relativo all’indennità infermieristica. Rivolgiamo un appello al ministro della Salute Speranza, che in occasione del confronto con il Nursing Up aveva confermato la propria disponibilità in tal senso, di sostenere e portare a destino la loro approvazione.

Anche per questo, per sostenere questa e altre decisive istanze, abbiamo manifestato oggi a Sassari, nell’ennesima tappa dei nostri flash mob di un dicembre dove il Nursing Up ancora una volta non si ferma mai», conclude De Palma.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394