Infermieri, OSS e Medici uniti a Catanzaro: sciopero!

Oltre 200 tra Medici, Infermieri e OSS uniti contro il proprio licenziamento deciso dall’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, che adesso si trova in ginocchio!

Catanzaro. La protesta arriva dopo l’inaspettata comunicazione dell’interruzione del rapporto di lavoro dal 1 settembre scorso, per alcuni professionisti precari. Fatto che ha riunito oltre 200 persone in un’unica vertenza sindacale promossa dal sindacato USB.

“Mi ritrovo ancora in piazza in cerca di una stabilizzazione” racconta una scioperante alla stampa locale “E come me tante altre persone, guardateci in faccia siamo tutti ultra cinquantenni. È inammissibile e vergognoso ma quel che è più grave è che a nessuno interessa né della salute dei pazienti né della nostra salute e della nostra sopravvivenza”.

Il fatto è molto grave e per questo la mobilitazione è avvenuta con successo riuscendo a mettere insieme anche coloro che il contratto ancora ce l’hanno.

La protesta si è mobilitata oggi sotto la Prefettura di Catanzaro, dove decine di professionisti hanno invocato giustizia e trasparenza.

Si aggiunge in realtà alle proteste dei giorni scorsi sotto i palazzi della Regione Calabria, dove alcuni hanno anche dormito la notte, per non interrompere la propria manifestazione di dissenso.

Potrebbe interessarti...