Pubblicità

Occorre abbattare le tasse e aumentare gli stipendi per Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie. Lo chiede la FIALS Emilia Romagna attraverso il sub-commissario Alfredo Sepe.

Occorre defiscalizzare immediatamente gli stipendi di Infermieri, Oss e Professioni Sanitarie in Emilia Romagna. Meno tasse, abbattimento dell’imposizione fiscale, riduzione dal 27% al 10%. E’ questa la proposta di Alfredo Sepe, Sub-Commissario FIALS ER, a Stefano Bonaccini, governatore della Regione.

“La regione si accolli la differenza tra il 27% ed il 10% , se vuole valorizzare seriamente le professioni sanitarie, abbiamo già subito la beffa della Tassazione del Bonus Covid e la decurtazione delle ore lavorate per percepire il Bonus Fake elargito dall’Assessorato – spiega in una nota Sepe – è inaccettabile che un operatore paghi il 27% di tasse su uno Stipendio Misero di 1500 € , parliamo di quasi 800 euro di tassazione, mentre l’evasione fiscale in Italia è alle stelle, si pensa a tassare e bastonare i professionisti della sanità che stanno dando la vita pe ri cittadini per l’Emergenza Covid-19″.

Accetterà la proposta il governatore Bonaccini? Vedremo.

1 COMMENT

Comments are closed.