Pubblicità

Alfredo Sepe, segretario provinciale della FIALS di Bologna, sfida l’assessore regionale alla Sanità dell’Emilia Romagna, Sergio Venturi: “la sanità bolognese è in rovina, voglio un confronto pubblico con lei”.

Il segretario provinciale della FIALS di Bologna, Alfredo Sepe, in un video pubblicato su Facebook, sfida apertamente l’assessore regionale del PD, Sergio Venturi, a discutere sulla situazione disastrosa che si vive nell’ambito sanitario bolognese. Quello che era un sistema di salute invidiato è oggi un progetto assistenziale vecchio e certamente da non imitare.

Ecco il video di Sepe, che parla della sanità bolognese… quella buona, a suo dire.

Rimodulati nelle aziende sanitarie diversi reparti, soppresse unità operative, accorpate strutture, depontenziati diversi ospedali e ignorate le problematiche nei Pronto Soccorso. Può essere questa una buona sanità?

A Venturi fa delle domande ben precise e chiede anche delle risposte: come mai si spendono due milioni di euro in straordinari all’anno dicendo che il turn-over è completamente coperto? Ciò significa che gli operatori della salute sono costretti a lavorare il doppio e il triplo perché manca personale, che pure può essere assunto e non viene assunto. E’ questa una invenzione della FIALS e di Sepe o è la realtà contingente nella sanità bolognese?

Per queste ed altre risposte Sepe chiede, come dicevamo, un confronto pubblico con Venturi. L’assessore accetterà la sfida o ignorerà il sindacalista? Staremo a vedere.