La qualità e l’accreditamento sanitario.

🔴 👉 Cosa intendiamo quando parliamo di qualità e accreditamento in sanità? Ecco un servizio che ce lo spiega.

1. La qualità.

In ambito sanitario la qualità è rappresentata dalla capacità propria dell’Assistenza Sanitaria di migliorare le condizioni di salute della popolazione tramite l’erogazione di terapie, servizi diagnostici e assistenziali. I parametri della misurazione della qualità dell’Assistenza Sanitaria sono:

  • L’EFFICACIA: adeguata alle esigenze dell’operatore;
  • LA SODDISFAZIONE: percepita dai pazienti;
  • EFFICIENZA: gestione dell’azienda

Il paziente può esprimere la sua valutazione sulla prestazione, il contesto socio-ambientale in cui è stata erogata. Il sistema di riferimento che permette agli utenti di poter esprimere una valutazione è formato da unità di misura, cioè:

  • Criteri: sono le misure per valutare la componente del processo assistenziale;
  • Standard: misure per valutare la grandezza e la frequenza del processo assistenziale;

i metodi per la valutazione possono essere:

  • Impliciti: chiariscono cosa è stato fatto, cosa si doveva fare in base alle linee guida;
  • Espliciti: quando vengono utilizzati criteri compatibili con i risultati previsti.

Definizione: insieme di responsabilità e attività che mirano al soddisfacimento di bisogni al minor costo.

2. L’accreditamento.

Definizione: processo definito da un’agenzia che riconosce la compatibilità di un’organizzazione a degli standard. Può essere istituzionale:

  • Istituzionale: dato da un ente governativo e senza il quale la struttura non entra a far parte del Sistema Sanitario;
  • Volontario: promosso dalla sanità per garantire il miglioramento della qualità.

I metodi di accreditamento del Sistema Qualità sono:

  • Certificazione ISO 9000 – VISION 2000, norme mondiali utilizzate da una struttura per dimostrare i clienti la capacità di fornire prodotti conformi alle norme;
  • Accreditamento all’Eccellenza (modello canadese);
  • European Foundation for Quality Management (EFQM).

I principi basilari dell’accreditamento sono:

  • Attività: insieme delle operazioni specifiche con un determinato obiettivo;
  • Processo: sequenza delle operazioni volte alla produzione di un risultato;
  • Tipologia di processo:
    – Principale: servizi terapeutici e diagnostici;
    – Secondari;
  • Assegnazione delle responsabilità;
  • Documentazione dei processi: la documentazione deve garantire che i risultati ottenuti sono conformi alla pianificazione;
  • Definizione degli indicatori di processo: le grandezze che descrivono il corretto andamento di un processo.

Gli 8 principi che regolano il sistema di gestione della qualità:

  • Centralità del cliente;
  • Comando gerarchico;
  • Coinvolgimento del personale;
  • Sistema basato sui processi;
  • Gestione basata su più livelli di organizzazione;
  • Miglioramento continuo;
  • Scientificità dei dati raccolti.

Il passaggio al sistema di accreditamento è stato determinato dai DD. Lgs n.502/1992 e 517/1993 e consiste in:

  • Autorizzazione all’esercizio di attività sanitarie in base al possesso di determinati requisiti, e il controllo periodico che tali requisiti vengano mantenuti;
  • Adozione di un sistema di controllo interno sulla qualità delle prestazioni svolte.

L’accreditamento è diventato obbligatorio negli anni ’90 per erogare prestazioni sanitarie.

Potrebbe interessarti...