Infermieri e bambini malati di cancro sul Cammino di Santiago!

? ? Bambini che lottano contro il tumore: 85 piccoli pazienti percorrono gli ultimi 100 km del Cammino di Santiago. Infermieri e genitori al loro fianco.

Parola d’ordine: mai arrendersi!

L’impresa è avvenuta tra giugno e luglio di quest’anno, quando 85 bambini con i loro genitori e con Infermieri volontari hanno compiuto gli ultimi 100 km del famoso cammino.

A organizzare e sostenere economicamente l’impresa è stata un’Associazione spagnola, l’Asociación de Voluntarios de Oncología Infantil (AVOI), che per due anni ha raccolto fondi.

Dai 2 ai 18 anni di età per questi piccoli infaticabili, che giornalmente hanno percorso tratti da 15 km ciascuno, arrivando così nella suggestiva città della Spagna del Nord in meno di una settimana.

Beatriz Ortiz, una degli infermieri volontari che hanno accompagnato i bambini, ha rilasciato queste meravigliose parole alla stampa spagnola: “La cosa più bella, e alla fine la più importante, è che sono in fase di superamento e attraverso la convivenza, vedono che tutto è possibile. Condividono le loro esperienze e si appoggiano molto, quelli che sono più sensibili si domandano: ‘Se loro possono, perché io non dovrei essere in grado’ e questo li incoraggia a continuare”.

Vivere la vita, nonostante tutto. Come spiega Beatriz, “Ci sono bambini che hanno avuto il cancro e sono già guariti, altri sono in fase di remissione e ci sono anche quelli in fase di trattamento o che hanno subito da poco un trapianto di midollo. Eppure, quelli che si lamentano di più sono i genitori“.

Parola d’ordine: mai arrendersi!

Potrebbe interessarti...