histats.com

Concorso Infermieri Stigliano: Avviso Pubblico nel Materano

Concorso Infermieri Stigliano: Avviso Pubblico nel Materano
Concorso Infermieri Stigliano: Avviso Pubblico nel Materano.

E’ stato indetto poco fa un Avviso pubblico di selezione, per titoli e colloquio, per assunzioni a tempo determinato nel profilo di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere – Categoria D, da destinare all’Ospedale Distrettuale di Stigliano (Matera).

L’avviso è indetto e sarà espletato nel rispetto dei principi del regolamento concorsuale di cui al DPR n.220/2001, ai sensi dei Decreti Leg.vi n.502/1992 e n.165/2001, nonché del vigente CCNL – Comparto Sanità e del regolamento aziendale in materia di reclutamento del personale dipendente a tempo indeterminato e determinato, approvato con deliberazione n. 1436 del 23.10.2015.

Il rapporto di lavoro che si andrà ad instaurare è disciplinato dal Decreto Leg.vo n.165/2001 nonché dal CCNL vigente del Personale del Comparto Sanità; è, inoltre, incompatibile con qualsiasi altro incarico sia pubblico che privato, anche se di natura convenzionale, ex art.53 del Decreto Leg.vo n.165/2001, fatto salvo quanto diversamente disciplinato da norme specifiche applicabili..

In conformità a quanto previsto dall’art.7, comma 1, del Decreto Leg.vo n.165/2001, sono garantite parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro. La partecipazione all’avviso è consentita ai candidati dell’uno e dell’altro sesso che siano in possesso dei requisiti prescritti.

Al riguardo, ai sensi dell’art.27, comma 5, del Decreto Leg.vo n.198/2006, si specifica che il termine “candidati” usato nel testo va sempre inteso nel senso innanzi specificato e, quindi, riferito agli aspiranti “dell’uno e dell’altro sesso”.

Requisiti per l’ammissione

Alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso per la presentazione delle domande di partecipazione devono essere posseduti i seguenti requisiti, a pena di esclusione:

a) Requisiti generali:
1. cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea nel rispetto del DPCM n.174/1994, nonché:

  1. per i familiari di cittadini di uno dei Paesi dell’Unione Europea, titolarità del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente (art. 38, comma 1, d.lgs. n. 165/2001);
  2. per i cittadini di Paesi terzi all’Unione Europea, titolarità del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (art. 38, comma 3-bis, d.lgs. n. 165/2001) o titolarità dello status di “rifugiato” o di “protezione sussidiaria” (art. 25 d.lgs. n. 251/2007 e art. 38, comma 3-bis, d.lgs. n. 165/2001).

Sono considerati familiari, secondo la Direttiva Comunitaria n. 2004/28/CE, il coniuge del migrante, i discendenti diretti di età inferiore a 21 anni a carico e quelli del coniuge, gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge.

Per i cittadini non italiani la Commissione Esaminatrice accerterà l’adeguata conoscenza della lingua italiana, in applicazione del DPCM n. 174/1994 idoneità alla mansione specifica nell’osservanza di quanto previsto dall’art.41 del Decreto Leg.vo n.81/2008 come integrato e modificato dall’art.26 del Decreto Leg.vo n.106/2009. L’accertamento dell’idoneità alla mansione specifica, tenuto conto delle norme in materia di categorie protette, sarà effettuato, a cura dell’Azienda, prima dell’immissione in servizio.

b) Requisiti specifici:

1. laurea in Infermieristica – classe delle Lauree in Professioni Sanitarie Infermieristiche e Professione sanitaria ostetrica (Classe L/SNT1) – ovvero diploma universitario di Infermiere conseguito ai sensi del Decreto del Ministero della Sanità n° 739 del 14/09/1994 ovvero titolo equipollente, ai sensi del Decreto del Ministero della Sanità del 27/07/2000, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n° 191 del 17/08/2000 (i candidati che hanno conseguito il titolo di studio all’estero devono dichiarare, altresì, gli estremi del provvedimento di equiparazione del titolo posseduto a quello italiano richiesto dal presente bando, secondo la normativa vigente);

2. iscrizione all’Albo Professionale. L’iscrizione al corrispondente Albo Professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione all’avviso, fermo restando l’obbligo di iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato politico attivo o che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione.
Il possesso dei requisiti di cui al punto 1. della lettera a) e di cui alla lettera b) deve essere autocertificato dal candidato ai sensi dell’art.46 del DPR n.445/2000. Il possesso del titolo di studio può in alternativa essere documentato producendo il titolo in originale o in copia fotostatica accompagnata dalla relativa dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante la conformità all’originale ai sensi degli artt.19 e 47 del DPR n.445/2000. In ogni caso, ai sensi dell’art.15 della Legge n.183 del 12.11.2011, non possono essere accettati i certificati rilasciati dalla Pubblica Amministrazione.

L’eventuale loro produzione è nulla.

Si rammenta che l’Azienda è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive rese ai sensi del DPR n.445/2000 e che, oltre alla decadenza dell’interessato dai benefici eventualmente conseguiti sulla base di dichiarazioni non veritiere, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci.

Tassa di partecipazione

Per la partecipazione all’avviso dovrà essere effettuato un versamento non rimborsabile di € 10,00 indicando come causale del versamento:

“Tassa avviso pubblico per Coll.ri Prof.li Sanitari – Infermieri”

Il pagamento potrà essere effettuato con una delle seguenti modalità alternative:

  • bonifico sul conto corrente bancario della Banca Popolare dell’Emilia Romagna – codice IBAN: IT96 Q 05387 16105 000000987416;
  • bollettino di c/c postale n.95746475 intestato all’Azienda Sanitaria Locale di Matera – Servizio Tesoreria.

Domanda di ammissione

La domanda di ammissione, redatta in carta semplice ed indirizzata al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Matera – via Montescaglioso – 75100 Matera, dovrà essere presentata dalla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale Regionale della Basilicata, entro il ventesimo giorno successivo, a pena di esclusione.

Ammissione/esclusione dei candidati

L’Azienda provvederà, con apposita deliberazione, all’ammissione/esclusione dei candidati all’avviso, previa verifica, a cura dell’Ufficio competente dell’U.O. Gestione Risorse Umane, dei requisiti di ammissione indicati nel presente bando. L’elenco dei candidati ammessi sarà pubblicato sul sito internet aziendale www.asmbasilicata.it.

L’esclusione dalla procedura selettiva verrà notificata entro trenta giorni dalla data di esecutività della relativa decisione.

Prova selettiva

Il colloquio verterà sulle materie e sui compiti inerenti al profilo professionale oggetto dell’avviso.
Esso è finalizzato sia all’approfondimento delle competenze e delle attitudini personali con riferimento al profilo professionale di appartenenza sia alla individuazione della professionalità più idonea a ricoprire la specifica posizione lavorativa vacante, tenuto conto del curriculum formativo e professionale.

Il diario del colloquio sarà comunicato ai candidati mediante pubblicazione sul sito internet aziendale www.asmbasilicata.it, non meno di dieci giorni prima della data fissata, e varrà quale notifica a tutti gli effetti.

Qui in alto potete scaricare Bando e Domanda di Partecipazione.

Avatar

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394