histats.com
lunedì, Agosto 8, 2022
HomeIn evidenzaCaos Assemblea Infermieri Firenze Pistoia, Infermiere presente: Ma quali no vax? Spese...

Caos Assemblea Infermieri Firenze Pistoia, Infermiere presente: Ma quali no vax? Spese assurde, bilancio impresentabile.

Pubblicità

Caos Assemblea Infermieri Firenze Pistoia, Infermiere presente: Ma quali no vax? Spese assurde, bilancio impresentabile.

Bilancio con spese da bocciare, nessun manipolo di no vax ha boicottato l’ordine.

Il racconto di un infermiere presente all’assemblea, il secondo a raccontare versioni diverse da quanto divulgato dall’OPI circa la bocciatura del bilancio da parte degli iscritti.

“Egregio Direttore di AssoCareNews.it,

Mi presento: sono un infermiere e non sono un no vax.

Lo premetto, perché ieri (il 20 aprile, ndr) ho partecipato, da iscritto, all’assemblea dell’ordine interprovinciale di Firenze e Pistoia.

Quell’assemblea ha visto la bocciatura del bilancio consuntivo presentato agli iscritti dal presidente Massai e dal suo direttivo. Una bocciatura che è arrivata a larghissima maggioranza tra i presenti, comprendendo le deleghe, dopo il regolare svolgimento della presentazione dello stesso bilancio da parte dei rappresentanti di Opi e dei tecnici presenti.

Tante erano le motivazioni tecniche che hanno portato il sottoscritto, e probabilmente molti altri, a non approvare il bilancio. Spese per inutili portali di notizie, spese per indennità di carica, abnormi spese legali, ecc.

Nonostante quanto riportato dallo stesso ordine nella serata di ieri attraverso un post che lascia sgomenti, i motivi per la bocciatura c’erano eccome.

Questo però, anche se importante, passa quasi in secondo piano rispetto alla evidente bocciatura senza appello delle politiche dell’ordine, certamente anche in tema di vaccinazioni ma non solo, e della modalità che questo ha usato per far rispettare leggi che certamente non scrive ma che, almeno, avrebbe dovuto e potuto interpretare, senza le inutili giravolte che abbiamo visto, a tutela di quegli scritti che, pure non essendo no vax, si sono visti comunque sospendere con modalità discutibili.

Una parte di questi, certamente, ieri era presente e ha comprensibilmente gridato la propria rabbia. Far passare, però, quella rabbia per un delirio no vax generalizzato è ingiusto e non rende giustizia a quanto è realmente accaduto. Quello che è successo è, invece, una sonora bocciatura del modus operandi di Massai e del suo consiglio direttivo, di cui quanto accaduto sulle vaccinazioni e solo una piccola parte.

Forse se i membri dell’ordine avessero favorito, come sarebbe loro dovere, una serena discussione successiva al voto questi motivi sarebbero stati meglio espressi. Io, come molti altri non ho avuto possibilità di esprimere le mie motivazioni e domande a causa di una bagarre non gestita, e in parte alimentata, da alcuni membri del tavolo. Un pietoso muro eretto tra due parti al posto di un sereno confronto all’interno della stessa famiglia professionale.

Resta il fatto che una bocciatura del bilancio di un ente come l’ordine dovrebbe portare chi lo rappresenta pro-tempore ad una riflessione seria sull’opportunità di continuare a mantenere il proprio ruolo.

Mi lasci dire che il passaggio sulla trasparenza riportato sul post dell’ordine mi ha strappato un sorriso amaro. Dall’inizio del loro mandato non abbiamo ancora saputo, e lo avevamo visto richiedere da più parti, il numero dei votanti alle ultime elezioni. Elezioni sulle quali, inoltre, pendono dei ricorsi per possibili irregolarità.

Un ordine che io, come molti altri, percepisco come assente e distante.

Una sonora bocciatura sull’intera gestione, quindi, che forse con qualche artificio tecnico qualcuno potrà provare a superare, ma che dovrebbe invece portare oggi stesso alle dimissioni di Massai e del suo Consiglio.

Leggi anche:

OPI Firenze Pistoia: no all’obbligo vaccinale ha fatto bocciare il bilancio.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394