Pubblicità

Spedali Civili: lo storico ospedale bresciano votabile tra i luoghi del cuore del Fondo Ambiente Italiano. Spedali Civili riconosciuti come patrimonio meritevole da parte del Fondo Ambiente Italiano (FAI).

L’Ospedale è frequentato quotidianamente da centinaia di persone: per un evento di gioia, quale una nascita, per la cura di un problema di salute o, purtroppo, per un lutto.

Così, frettolosamente, si percorre la “Galleria dei quadri” senza soffermarsi sui dipinti dei Benefattori che, fin dal XV secolo, donarono all’Ospedale il loro patrimonio, permettendo la crescita assistenziale, scientifica e culturale del nosocomio.

L’Ospedale possiede un ingente patrimonio artistico (dipinti, sculture, arte sacra, porcellane, etc) provenienti dai primi istituti che nel XV secolo formarono l’Hospitale Magnum, da quadri di chiese e conventi che furono le sedi dell’Ospedale (la Crociera di San Luca, l’ex convento di San Domenico) e anche a seguito delle soppressioni religiose del 1797 che fecero confluire beni, patrimoni e tele di chiese.

È noto il potere consolatorio dell’arte: vedere qualcosa di bello fortifica, conforta e placa l’anima, ci allontana da altri pensieri e desta sensazioni gradevoli; paura, apprensione, diffidenza sono dissipate dalla bellezza.

L’Ospedale non è solo scienza e tecnologia, ma deve infondere nella persona malata sensazioni di serenità e tranquillità e accogliere con il “bello”. La Bellezza è testimonianza dell’Accoglienza.

Dopo questi mesi di sofferenza e di trincea, gli Spedali Civili di Brescia vogliono “rinascere” aiutati (anche) dal suo patrimonio artistico.

Votare la Quadreria degli Spedali Civili di Brescia quale Luogo del Cuore, rafforza il senso di appartenenza dei Cittadini bresciani al loro Ospedale attraverso la valorizzazione e la conservazione della collezione artistica che si trova, a differenza di altri Ospedali lombardi, all’interno del nosocomio.

Per poter votare gli Spedali Civili clicca qui!

AssoCareNews.it.