Pubblicità

E’ morto sul colpo Lorenzo Campanini, Infermiere del Servizio 118, dopo uno spaventoso incidente con la sua Golf. Era iscritto all’OPI di Reggio Emilia.

Non ce l’ha fatta Lorenzo Campanini, 24 anni, Infermiere dell’Emergenza Territoriale a sopravvivere ad uno spaventoso, quanto incredibile incidente stradale. La sua Golf, per cause ancora del tutto da accertare, ha sbattuto contro un “new jersey” e si è impennata finendo contro un camion sulla carreggiata opposta e infine ribaltandosi su sé stessa.

Il collega è deceduto sul colpo schiacciato dalle lamiere del tettuccio dell’auto lungo la E45 nel Ravennate. E’ lutto a Montecchio Emila (Reggio Emilia), città in cui il ragazzo era nato il 9 gennaio del 1997. Ed è lutto e sgomento anche presso l’Ordine delle Professioni Infermieristiche reggiana tra le cui fila era iscritto.

Increduli i suoi colleghi di lavoro, la ragazza e gli amici dell’infanzia e dell’università, che ora si stringono al dolore della famiglia, colpita da una disgrazia imprevedibile.

Il collega lavorava come operatore del 118. Indossava la divisa anche al momento dello schianto, che è risultato immediatamente fatale.

Soccorso anche l’autista del camion, visibilmente sotto shock. I controlli per alcool e droghe su di lui hanno dato esito negativo.

Secondo le prime ricostruzioni quest’ultimo viaggiava nell’ambito della propria corsia. Per lui insomma, perlomeno in prima battuta, potrebbero non esserci violazioni contestate.

Sul caso stanno indagando gli agenti della Polstrada e il pubblico ministero Marilù Gattelli.

Sul posto i colleghi del 118 per l’inutile soccorso e i mezzi dell’Anas per la rimozione del mezzo.

Buon viaggio Lorenzo e che la terra ti sia lieve.

2 COMMENTS

Comments are closed.