Pausa Caffè: 5 infermieri del futuro!

Infermieri: siete pronti al futuro? E' già iniziato!
Infermieri: siete pronti al futuro? E' già iniziato!

Anche questa settimana è arrivato il momento di Pausa Caffè, l’appuntamento diversamente giornalistico della Domenica pomeriggio che genera vergogna e imbarazzo in tutta la redazione di Assocarenews.it!

L’infermiere è quel professionista che ha fatto della sua duttilità un segno distintivo ed il futuro gli riserva una grandissima varietà di possibilità lavorative!

Ovunque ci possa essere anche solo un malato, un infortunato, un bisognoso di prevenzione o riabilitazione LUI C’E’!

Dalle alpi alle piramidi, dal mazzanarre al reno… ok stiamo esagerando!

In ogni caso se fino a pochi anni fa l’habitat naturale dell’infermiere era esclusivamente la corsia, ora sono moltissimi i settings in cui ci stiamo ritagliando un sempre maggiore spazio.

Ecco appunto che vogliamo parlare dei 5 impieghi professionali più futuristici e insoliti! Infermieri: siete pronti al futuro? E’ già iniziato!

 

Infermiere militare

L’infermiere nell’esercito esiste da quando i nostri soldati si possono causare dei danni, ovvero da quando è nata la guerra (Caino e Abele?). Il suo diventare infermiere però nasceva solo in un secondo momento rispetto al diventare soldato: erano formati internamente.

Negli ultimi anni però questa esclusività sta venendo sempre più abbandonata sia attraverso la destinazione di posti all’interno delle iscrizioni ai corsi di laurea in infermieristica sia attraverso la ricerca di professionisti già formati da arruolare. Un ruolo in espansione che in Italia ha visto anche l’intervento della Federazione Nazionale per l’attivazione di un dialogo con i Ministeri di riferimento.

 

Infermiere sulle piattaforme petrolifere

In mezzo al mare, responsabili dell’assistenza dei lavoratori della piattaforma. Lo stipendio è veramente alto rispetto all’assistenza in strutture sanitarie (5-6000 euro) però è onesto sottolineare come la lontananza dalla società possa generare problemi.

Un’esperienza che molti di quelli che hanno provato definiscono come interessante!

 

Infermiere nelle scuole

L’infermiere nelle scuole è una realtà per diversi istituti del territorio italiano. Si occupa principalmente di prevenzione ed educazione a mantenere stili di vita corretti. Lavorando con bambini e ragazzi è facile comprendere come l’infermiere nelle scuole possa diventare fondamentale per l’intera società, grazie alla pianificazione ed attuazione di interventi utili ad impostare una visione di salute corretta. Un profilo che speriamo tra qualche anno sia capillarmente diffuso.

 

Infermiere nei cantieri delle Grandi Opere

Previsto dalla legge, l’infermiere delle Grandi Opere presta soccorso ai lavoratori impiegati in questi enormi cantieri. La sua presenza è fondamentale per limitare i danni e salvare vite, altrimenti impossibile per la condizioni non favorevoli all’intervento del 118 in tempi brevi. E’ mediamente diffuso e generalmente si tratta di servizi organizzati per appalto. Un setting interessante per coloro che vogliono cimentarsi in emergenza/urgenza.

 

Infermiere di famiglia e comunità

L’infermiere di famiglia e comunità fu ipotizzato dall’OMS nel 2000. Rappresenta l’evoluzione migliorativa dell’assistenza territoriale e si trova ad essere una risorsa ogni giorno sempre più necessaria con l’aumento delle cronicità. Questo profilo è destinato a governare i processi assistenziali territoriali e questo, ovviamente, genera polemica da parte di alcuni ma anche molto riconoscimento da parte della cittadinanza.

Potrebbe interessarti...