Pubblicità

Erenia Nardino è una Infermiera con la passione per la scrittura, lo studio e la ricerca. Oggi AssoCareNews.it presenta il primo e-book: “Macup – Management delle cure primarie e territoriali – Il professionista specialista”.

Il governo clinico rappresenta uno strumento adatto a creare le condizioni necessarie affinché le organizzazioni sanitarie si rendano responsabili del miglioramento continuo della qualità delle prestazioni; esso rappresenta la parola chiave delle nuove politiche sanitarie orientate alla promozione della qualità delle prestazioni, mettendo al centro del sistema il cittadino-utente destinatario delle cure e, quindi, di tutte le prestazioni relative all’assistenza sanitaria.

Il cittadino-utente diviene quindi un soggetto attivo in grado di operare delle scelte in base a criteri specifici di partecipazione ai processi di cura. L’applicazione del governo clinico presuppone che la qualità dell’assistenza sanitaria venga misurata ed espressa anche in termini di sicurezza, garantendo cioè prestazioni certe ed efficaci agli utenti.

Il governo clinico, essendo un valido strumento di lavoro, non esprime soltanto criteri di efficacia, scientificità e sicurezza delle prestazioni; esso mira anche alla personalizzazione e all’umanizzazione dell’assistenza, migliorando la comunicazione e la relazione con gli utenti.

Allora la gestione del rischio clinico diventa un nuovo patrimonio culturale che deve far parte di tutti i professionisti della salute, in quanto permette loro di adottare strategie secondo una logica di processo quale la prevenzione, atte a rimuovere l’errore possibile nella pratica professionale, e, quindi, di migliorare la relazione con gli utenti, rendendoli partecipi e direttamente coinvolti nel processo di cura.

Il governo clinico offre la possibilità di far maturare un cambiamento culturale sia degli operatori che erogano le prestazioni, sia dei cittadini-utenti, in quanto fa emergere il valore della responsabilizzazione di tutti i soggetti coinvolti nello scenario dei servizi sanitari.

La responsabilizzazione sottintende quindi un cambiamento culturale, in cui l’errore possibile nella pratica professionale non è più visto come oggetto di attribuzione di colpe o di derisione, ma diventa un’occasione di miglioramento della qualità delle prestazioni da erogare agli utenti.

Scaricate l’e-book: Ebook – Macup – Nardino Erenia – AssoCareNews